Info Utili

Come si entra e si esce correttamente da una rotonda a due corsie?

Tutti i consigli su come si entra e si esce correttamente da una rotonda a due corsie: a chi dare la precedenza e quando azionare l'indicatore di direzione

Le rotonde, per molti automobilisti e per i ragazzi impegnati con gli esami per conseguire la licenza di guida, rappresentano un duro ostacolo da superare. I problemi principali sono rappresentati dalla precedenza e da come affrontare, entrare e uscire correttamente da una rotatoria a due corsie. Ecco le regole generali secondo la circolare emanata dalla Motorizzazione Civile su come affrontare le rotonde a una corsia e quelle a due corsie, anche in caso di traffico elevato.

Le regole generali per affrontare una rotonda

Una rotonda, conosciuta anche come rotatoria, è un’intersezione, un incrocio: per questo le entrate e le uscite vengono considerate a tutti gli effetti delle svolte. Quando si entra in una rotatoria bisogna sempre moderare la velocità e controllare il comportamento degli altri utenti della strada.

In mancanza di uno specifico segnale di “Dare precedenza“, l’utente della strada che ha la precedenza è quello che si immette nella rotatoria. In presenza del cartello, invece, la precedenza spetta a chi si trova già all’interno della rotatoria. Anche l’uscita dalla rotonda è considerata una svolta e per questo va segnalata usando la freccia.

Uscire ed entrare da una rotonda a una sola corsia

Di fronte a una rotonda con una sola corsia per senso di marcia, il conducente deve immettersi nella rotatoria restando in prossimità del margine destro. Durante la manovra di immissione nella rotonda, non è necessario azionare l’indicatore di direzione: questo andrà azionato solo nel caso intenda imboccare la prima uscita sulla destra.

Se l’utente della strada non deve uscire al primo braccio, può accedere alla rotonda senza l’indicatore di direzione, ma deve azionare quelli di destra con sufficiente anticipo rispetto al momento in cui imboccherà il braccio d’uscita prescelto.

Come entrare e uscire da una rotonda a due corsie

La rotonda a due o più corsie, invece, richiede regole leggermente più complesse. Se il conducente deve uscire alla prima uscita deve avvicinarsi alla rotatoria mantenendosi in prossimità del margine destro della carreggiata di accesso e nell’anello deve circolare sulla corsia di destra. Se ha bisogno di uscire al primo braccio, deve azionare l’indicatore di direzione destro quando è in prossimità dell’uscita.

Se l’automobilista deve uscire a una delle uscite di destra successive alla prima, allora deve azionare l’indicatore di direzione destro successivamente all’ingresso nell’anello e sempre con largo anticipo rispetto al momento in cui imboccherà l’uscita prescelta. In poche parole subito dopo aver superato il braccio d’uscita precedente a quello che dovrà imboccare.

Affrontare una rotonda in caso di traffico intenso

La situazione si complica quando bisogna affrontare una rotonda in caso di traffico intenso: in concomitanza di altri conducenti che effettuano lo stesso percorso, bisogna mantenere la stessa corsia sia in ingresso che nella percorrenza della rotatoria, azionando l’indicatore di direzione destro con idoneo anticipo rispetto all’uscita.

Per quanto riguarda le rotonde a due corsie, se l’utente della strada deve uscire sul lato sinistro dell’anello, si avvicina alla rotatoria come se si trattasse di una svolta a sinistra, portandosi nella corsia di sinistra della strada di accesso. Immettendosi nella rotatoria si deve attivare l’indicatore di direzione sinistro. Una volta imboccato l’anello, si circola nella corsia di sinistra, mantenendo in funzione l’indicatore di direzione sinistro: prima di imboccare il braccio d’uscita, con conveniente anticipo, si deve attivare l’indicatore di direzione destro e spostarsi sulla corsia di destra, sempre verificando di non tagliare la strada ad altri veicoli.