Info Utili

I trucchi per prevenire i crampi alle gambe quando si guida

Il crampo alle gambe si può manifestare mentre si è alla guida della propria auto, mettendo a repentaglio la sicurezza: perché succede e come prevenirlo

Il problema dei crampi alle gambe quando si guida non è per niente da sottovalutare, è una condizione che si presenta spesso e che può essere molto invalidante, fino a costringere il conducente a fermarsi per evitare sbandamenti o incidenti. Sono differenti le situazioni che sembrano banali ma che, se succedono mentre si guida, possono rivelarsi pericolose.

Un altro esempio? Può essere quello degli starnuti al volante. L’automobilista, a causa del raffreddore o dell’allergia, che fa diversi starnuti (uno dietro l’altro) mentre guida, può seriamente rischiare di mettere a repentaglio la sua sicurezza e quella degli altri utenti della strada. Mentre si starnutisce infatti si chiudono gli occhi per alcuni secondi, e questo può essere molto pericoloso.

Ma torniamo all’argomento che ci interessa oggi, il crampo alle gambe, altro problema che può rivelarsi un vero disagio; un dolore improvviso e molto forte che può causare un vero e proprio guaio. Il crampo del guidatore prende in genere la coscia o il polpaccio, in maniera molto violenta. Si tratta della contrazione involontaria di uno o più muscoli. Vediamo qualche trucchetto per provare a capire le cause dei crampi e limitare questo problema mentre si è al volante.

Crampi del guidatore: le cause

I crampi generalmente si presentano quando si verifica una situazione di insufficiente ossigenazione del muscolo. Ma può succedere anche per il freddo o la carenza di sali minerali. Traumi fisici o sforzi prolungati possono inoltre incidere su questa condizione. Il primo campanello d’allarme spesso è un dolore leggero al polpaccio o alla coscia, in una condizione di stanchezza particolare.

Ma come si presenta il crampo? Si tratta di una fitta improvvisa, una contrazione involontaria del muscolo e molto forte e dolorosa. Può succedere che il dolore sparisca del tutto in pochi secondi oppure che diminuisca solo di intensità, lasciando una sensazione fastidiosa anche per alcuni mesi, fino ad esaurirsi completamente.

Altri fattori che possono determinare la comparsa dei crampi? Stanchezza psicofisica e fatica, mancato recupero dell’organismo, tensione neuromuscolare. Il corpo si irrigidisce e sfoga con un crampo alla gamba.

Come prevenire i crampi alle gambe mentre si guida

Uno dei metodi più efficaci e consigliati per i crampi alle cosce o ai polpacci, per evitare soprattutto che si presentino mentre state guidando, è reintegrare i liquidi e i sali minerali durante eventuali sforzi prolungati. Quindi se fate sport, è necessario bere tanta acqua prima di rimettersi al volante. È possibile inoltre prendere degli integratori di potassio per prevenire questi fastidi. Sarebbe bene anche eliminare i grassi dalla dieta, o perlomeno diminuirne l’apporto.

Se i crampi vi assalgono principalmente mentre guidate, soprattutto nel traffico o durante viaggi lunghi, è dovuto al fatto che le gambe sono messe alla prova per il continuo utilizzo del pedale della frizione, ma anche del freno e dell’acceleratore.

Un altro consiglio utile? Dopo un crampo, bevete acqua e prendete un integratore appena possibile. Sarebbe bene fare anche degli impacchi caldi, una volta arrivati a casa. Se il crampo è molto forte e state guidando, cercate di mantenere la calma e di fermarvi non appena possibile, in una zona sicura.

Attenzione: se i crampi alle gambe mentre guidate sono episodi che si presentano saltuariamente, allora la prevenzione e la cura fai da te possono essere utili, chiedendo comunque sempre il parere del medico o del farmacista. Se però il problema si manifesta frequentemente, allora sarebbe meglio fare una visita da uno specialista.