Info Utili

Specchietto retrovisore, come sostituirlo e montarlo perfettamente

Lo specchietto retrovisore è un elemento obbligatorio e molto utile in auto: nel caso in cui dovesse danneggiarsi, deve essere immediatamente sostituito

Gli specchietti retrovisori sono molto utili per la sicurezza durante la guida dell’auto e sono ovviamente anche obbligatori, secondo quanto indicato nel Codice della Strada. Sono però purtroppo anche molto delicati e quindi potrebbe bastare una sola manovra azzardata di un altro automobilista, un leggero impatto o anche l’usura dovuta al tempo a rompere gli specchietti. In ogni caso, è anche molto facile andare a sostituire questi elementi fondamentali in ogni vettura.

Specchietto retrovisore auto: le tipologie

Ogni auto è dotata di due differenti tipologie di specchietti retrovisori: ci sono infatti quelli esterni e quello interno. Quest’ultimo si trova nell’abitacolo, proprio al centro del parabrezza, e invece quelli esterni sono due e sono posti ai lati dell’auto, uno di fianco al posto del guidatore e l’altro del passeggero anteriore. Le automobili più datate avevano un solo specchietto retrovisore esterno e, nel caso in cui si rompesse o danneggiasse, era immediatamente indispensabile portare la macchina dal meccanico per far cambiare tutta una parte di carrozzeria.

Qual è il motivo? Nei primi modelli di automobile gli specchietti erano uniti ad un grande pezzo unico di carrozzeria dell’auto. Ecco perché la sostituzione di questi elementi danneggiati richiedeva sicuramente un tempo molto più lungo rispetto ad oggi, ma anche un costo superiore a quello a cui siamo abituati con le vetture dei nostri giorni.

Le Case auto hanno voluto, nel tempo, andare a semplificare questo elemento molto importante per ogni veicolo e quindi a rendere la vita degli automobilisti molto più facile. Oggi possiamo parlare della sostituzione di uno specchietto dell’auto come di un’operazione molto semplice e alla portata di tutti, che può essere eseguita anche autonomamente, senza doversi per forza rivolgere ad un professionista del settore, a meno che non si abbia la minima dimestichezza con questa tipologia di interventi sulla propria auto.

Gli specchietti che troviamo oggi sulle automobili moderne, in fase di assemblaggio del veicolo, vengono sistemati in un alloggio speciale realizzato in plastica, che viene a sua volta installato nella zona del finestrino. In questo modo lo specchietto non è più un tutt’uno con la carrozzeria come in passato.

Come si sostituisce lo specchietto retrovisore dell’auto?

Ogni Casa automobilistica oggi ha un modello proprio di specchietti retrovisori, che realizza nello specifico e appositamente per la propria gamma di vetture. Nel caso in cui doveste danneggiare o rompere il vostro specchietto, il consiglio è quello di chiedere a personale qualificato ed esperto nel settore, prima di comprare il nuovo pezzo per la sostituzione.

Vediamo i passaggi da seguire invece per provvedere al cambio dello specchietto rotto, se si vuole procedere autonomamente:

  • usa un cacciavite per staccare il triangolo dello specchietto;
  • dovresti vedere dei bulloni all’altezza dell’apertura della portiera;
  • svita e conserva i bulloni, facendo attenzione a non perderli;
  • nel caso in cui gli specchietti siano elettrici, allora è fondamentale staccare con cura tutti i cavi elettrici dal morsetto prima di continuare a svitare le viti;
  • stacca il pannello dalla portiera con molta attenzione, per non danneggiare le clip interne dello specchietto retrovisore;
  • togli lo specchietto e sostituiscilo con quello nuovo;
  • collega nuovamente i fili elettrici;
  • rimonta il pannello alla portiera, riutilizzando le viti tenute da parte;
  • rimonta il triangolo dello specchietto.

Puoi seguire queste regole generali, ma non dimenticare di guardare le istruzioni sul libretto di manutenzione dell’auto.