Info Utili

I segnali che indicano che la tua frizione è ormai usurata

L'auto è in grado di comunicare quando ha dei problemi, mandando dei chiari (non sempre) segnali di malfunzionamento: succede anche con la frizione

La frizione dell’auto è uno degli elementi fondamentali del veicolo, il suo corretto funzionamento consente di viaggiare tranquilli e di prolungare la vita del mezzo stesso. È importante quindi imparare a riconoscere i segnali di malfunzionamento della frizione, per poterla sostituire in caso di necessità; si tratta di un elemento dell’auto che dovrebbe sempre essere controllato durante i tagliandi regolari da parte del meccanico.

Frizione auto: quanto è importante in un veicolo

La frizione è importante, un elemento sicuramente da valutare e analizzare nel momento in cui si vuole comprare una macchina nuova. Il suo livello di usura aumenta al crescere dei chilometri percorsi, ma non tutti hanno ancora ben chiaro il fatto che molto dipende anche da come viene usata la frizione da parte del guidatore.

Frizione bruciata: i segnali

Non esiste nessun modo per sapere prima quanto può durare la frizione della macchina, non c’è infatti un chilometraggio “consigliato” entro il quale cambiare il pezzo. Più si usa la macchina più si preme sulla frizione e quindi più l’organo stesso di usura. Ma come abbiamo detto, tanto dipende anche da come si usa il suddetto pedale:

  • evitare di tenere il piede appoggiato alla frizione mentre guidate;
  • non tenere il pedale parzialmente premuto in fase di manovra, nelle ripartenze o nei parcheggi (errore di molti).

Tenere questi comportamenti aumenta il rischio di bruciare la frizione; se questo avviene, quali sono i sintomi:

  • fastidioso odore di bruciato;
  • sensazione differente premendo il pedale o innestando le marce.

Frizione auto: quando cambiarla

I principali sintomi di malfunzionamento della frizione indicano che è arrivato il momento di sostituirla e sono i seguenti:

  • il cambio che ‘gratta’, se succede ogni tanto può capitare, altrimenti è necessario far controllare la frizione ad un meccanico (se il problema si presenta ad ogni cambiata, o quasi);
  • il pedale diventa più duro, difficile da premere rispetto al solito;
  • se, nel momento della partenza, si sente uno strattone atipico, allora questo significa che la frizione non è più efficace al 100%;
  • se la frizione diventa rumorosa (non il solito cigolio, che potrebbe essere legato ad un problema di lubrificazione) potrebbe essere da sostituire;
  • se stacca più in alto del solito e ‘strattona’ l’andatura, allora la frizione potrebbe essere quasi arrivata al termine del suo ciclo vitale.

Come evitare problemi alla frizione e allungare la sua durata nel tempo

Per ottimizzare il funzionamento della frizione e aumentare la sua durata, lo stile di guida è fondamentale. Bisogna quindi fare attenzione a differenti aspetti importanti, tra cui:

  • la forza con cui vengono inserite le marce;
  • la pressione esercitata sul pedale;
  • il modo in cui si fa lo stacco.

La guida dolce premia, la guida nervosa invece può accorciare la vita della frizione dell’auto. Il miglior consiglio? Usare il pedale sinistro solo ed esclusivamente quando strettamente necessario. Sembra banale, ma sono davvero tanti gli automobilisti che attivano il meccanismo inutilmente. Bisogna togliere il piede dalla frizione quando ci si ferma al passaggio a livello, al semaforo, quando ci si trova imbottigliati nel traffico. Mantenere il pedale in pressione più del dovuto oppure premerlo con eccessiva forza può aumentare l’usura della frizione.

Un ultimo consiglio per preservare questo elemento indispensabile? Portare la macchina a fare tagliandi e controlli regolari dal meccanico aiuta senza alcun dubbio ad allungarle la vita.