Info Utili

Rottamazione auto, i nuovi Bonus 2020

Dal primo agosto al 31 dicembre 2020 sono previsti nuovi incentivi per l'acquisto di auto e moto in Italia, con o senza rottamazione di vecchi veicoli.

I nuovi ecoincentivi per auto e moto in Italia sono previsti dalla Legge di conversione del Decreto Rilancio 2020 e partiranno dal primo agosto. Al momento però possiamo già dire cosa sta per accadere: innanzitutto vengono potenziati i bonus per le auto elettriche e ibride, che possono raggiungere 10.000 euro di importo massimo, in caso di rottamazione di un vecchio veicolo inquinante. Vedremo inoltre nuovi incentivi anche per chi comprerà un modello Euro 6 e per l’acquisto di moto sono previsti 4.000 euro con rottamazione.

Nuovi incentivi auto 2020

I bonus auto previsti a partire dal 1° agosto 2020 aumentano l’importo dello sconto rispetto a quelli già in vigore oggi e saranno attivi fino 31 dicembre 2020. Da cosa dipende la misura del bonus? Dall’eventuale rottamazione di un vecchio mezzo inquinante e dalle emissioni del veicolo nuovo. Il bonus cambia anche in base al concessionario che decide di applicare l’ulteriore sconto di 2.000 euro sull’acquisto.

Nel dettaglio, per le auto con emissioni da 0 a 20 g/km e prezzo massimo di 50.000 euro il contributo è di 2.000 euro con rottamazione oppure 1.000 senza. Si somma allo sconto di 2.000 euro (o 1.000 euro) applicato dal concessionario e al precedente bonus di 6.000 euro con rottamazione o 4.000 senza. In tutto si possono risparmiare fino a 10.000 euro con rottamazione, 6.000 euro senza.

Per le auto con emissioni di CO2 da 21 a 60 g/km e prezzo massimo di 50.000 euro il contributo statale è lo stesso, e anche quello del concessionario. Si somma ai 2.500 o 1500 euro precedente previsti (con o senza rottamazione). Lo sconto totale quindi è di 6.500 euro con rottamazione, 3.500 euro senza rottamazione.

Per le auto Euro 6, con emissioni da 61 a 110 g/km e costo massimo di 40.000 euro il contributo statale è di di 1500 euro con rottamazione e 750 euro senza rottamazione, più 2.000 o 1.00 dal concessionario. Questa categoria non prevedeva alcun incentivo prima, quindi si risparmiano 3.500 euro con rottamazione e 1750 euro senza.

Il provvedimento in approvazione è volto a incentivare la demolizione di auto con almeno dieci anni e quindi promuove lo svecchiamento del parco auto italiano. Bisogna chiaramente attendere i decreti attuativi.

Bonus auto 2020, sconto fiscale sull’usato

Chi rottama un veicolo usato da Euro 0 a Euro 3 tra il primo luglio 2020 e il 31 dicembre 2020, acquistando un nuovo mezzo omologato fino a Euro 6 o con emissioni di CO2 inferiori o uguali a 60 g/km, paga il 60% degli oneri fiscali sul trasferimento di proprietà.

Esiste anche un altro incentivo in caso di rottamazione di un secondo veicolo (categoria M1) intestato da almeno 12 mesi allo stesso soggetto intestatario del nuovo veicolo o ad uno dei familiari conviventi: parliamo di 750 euro, da sommare ai 1.500 euro già attribuiti al primo veicolo oppure utilizzabili anche come credito di imposta entro tre annualità per l’acquisto di monopattini elettrici, biciclette o e-bike, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica.

Bonus moto 2020

Anche gli incentivi per quanto riguarda l’acquisto di moto o scooter vengono potenziati; chi immatricola in Italia una moto elettrica o ibrida di categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e e rottama un vecchio veicolo, allora può ottenere un contributo del 40% sul prezzo di acquisto, che può arrivare all’importo massimo di 4.000 euro.

Si deve però rottamare un veicolo Euro 0, 1, 2 o 3, oppure oggetto di ritargatura obbligatoria e si deve essere proprietari o intestatari da almeno 12 mesi (lo stesso intestatario o un familiare convivente).