Info Utili

Rc Auto, che cos’è la polizza collettiva e a chi serve?

Rc auto, tutto quello che c'è da sapere sulla polizza collettiva: come funziona, a cosa serve, a chi si rivolge e i requisiti per sottoscriverla

Da diverso tempo, ormai, si stanno moltiplicando sempre di più le proposte di polizza collettiva per le automobili. Si tratta di un’opzione in più al momento della scelta dell’assicurazione che consente al contraente di stipulare un convenzione vantaggiosa con le altre compagnie, spuntando un premio ridotto insieme ad altre persone. Il concetto che sta alla base della polizza collettiva è l’unione e punta sula volontà di risparmiare da parte degli automobilisti. Scopriamo nel dettaglio come funziona la polizza collettiva, a chi serve e come si stipula.

Rc auto, come funziona la polizza collettiva

La polizza collettiva auto funziona grosso modo come i gruppi di acquisto solidale e si basa principalmente sull’unione di più persone che si mettono insieme con l’obiettivo di risparmiare sulle spese. Un automobilista, unendosi ad altri proprietari di vetture, può stipulare una convenzione Rc auto a prezzo scontato.

Il numero di compagnie assicurative che propongono questo tipo di polizza sta aumentando a dismisura, per rispondere alla grande domanda sul mercato da parte degli automobilisti. Spesso sono le stesse compagnie a proporre la formula della polizza collettiva.

Come aderire alla polizza collettiva

Di norma le associazioni dei consumatori stringono accordi con le polizze assicurative e cercano automobilisti che possano essere interessati ad aderire alla polizza collettiva. L’adesione è libera e il proprietario della vettura che intende assicurare con questa formula, contatta uno dei tanti gruppi esistenti, di solito quello più vicino alla propria abitazione, rintracciabile con una semplice ricerca sul web.

Bisogna comunque tenere presente che l’accettazione di un nuovo utente non è automatica: l’automobilista deve rispondere a determinati requisiti che possono variare in base alla compagnia assicurativa e all’auto da assicurare. Per come è stata concepita la polizza collettiva, più alto è il numero dei partecipanti e maggiore è il costo individuale della Rc che copre i danni causati a terzi dalla circolazione del veicolo in aree pubbliche e private.

Le clausole della polizza collettiva auto

Le compagnie assicurative, generalmente, riservano la possibilità di stipulare la polizza collettiva alle automobili già assicurate e che non sono mai state coinvolte in frodi: una prassi che serve a tutelarsi e a ridurre la soglia di rischio. Ogni compagnia può anche fissare un limite di percorrenza annuale che nella maggior parte dei casi è di 20.000 chilometri: anche dietro questa condizione c’è la volontà di limitare il più possibile le probabilità di un sinistro.

Spesso la società assicurativa può richiedere l’installazione di una scatola nera a bordo della vettura: serve per tracciare il comportamento del guidatore al volante e costituisce uno strumento per facilitare la ricostruzione della dinamica degli incidenti, assegnare le responsabilità dei sinistri e ridurre di conseguenza il rischio di truffe assicurative.

Come sottoscrivere la polizza collettiva

Appena fissati i requisiti per la sottoscrizione della polizza collettiva auto, l’automobilista interessato può chiedere il preventivo: una volta sicuro di voler aderire alla formula, non resta altro che pagare e non serve comunicare il cambio alla precedente compagnia assicurativa.

Da non trascurare il fatto che diverse compagnie non rendono disponibili la polizza collettiva ai neopatentati, ovvero sia a chi ha conseguito la licenza di guida da meno di tre anni, e spesso nemmeno ai giovanissimi, nello specifico a utenti della strada che non hanno compiuto i 26 anni di età.

Prima di assicurare la propria vettura con una polizza assicurativa, proprio come succede per tutte ogni altri tipo di polizza, è sempre bene assicurarsi che la compagnia sia in grado di risarcire i danni a tutti gli assicurati in caso di sinistro e controllare i costi di installazione nel caso in cui sia necessaria la scatola nera a bordo della vettura.

tag
rc-auto