Info Utili

Rc Auto, quali sono i fattori e i dati che possono incidere sulla polizza?

I fattori che incidono sul costo finale dell'assicurazione auto sono molteplici. Tra i principali la classe di merito di appartenenza e la provincia di residenza.

Nonostante il calo delle tariffe registrato nel 2020, il costo della RC Auto ancora oggi incide in maniera più che sensibile nelle spese di “mantenimento” annuale del proprio veicolo. Secondo l’ultima ricerca condotta dal sito SoStariffe.it (dati 2020), gli italiani spendono in media 532 euro l’anno di assicurazione, ossia un terzo di tutte le spese sostenute dall’automobilista nel corso dell’anno. Fortunatamente, però, è anche uno dei costi che può essere abbattuto con più facilità: alcuni trucchi consentono di risparmiare sul costo della RC Auto e diminuire le spese annue per la nostra quattro ruote.

Per pagare meno l’assicurazione auto, però, è necessario comprendere prima quali sono le “voci di costo” che la compongono e quale sia il peso di questi “fattori” sul prezzo finale che paghiamo alla compagnia assicuratrice. Anche in questo caso, il team di SoStariffe.it ha analizzato il mercato assicurativo italiano, andando a individuare quali siano gli aspetti che maggiormente incidono sul premio da pagare.

Classe di merito

Ovviamente, il fatto che maggiormente incide sui costi dell’assicurazione è la classe di merito, parte integrante del sistema bonus/malus su cui si fonda il sistema assicurativo del nostro settore automobilistico. Si tratta, a grandi linee, di una sorta di “pagella” sullo stile di guida dell’automobilista: maggiore il numero di incidenti provocati (e risarcimenti versati, dunque) peggiore sarà la propria classe di merito.

L’ordinamento italiano prevede 18 classi di merito: la più bassa (ed economica) è la prima, mentre la peggiore (e più costosa) è la diciottesima. Un neopatentato che sottoscrive una polizza RC Auto “entra” con la quattordicesima classe di merito e potrà migliorare il proprio ranking non causando incidenti stradali di alcun tipo. Ogni anno senza incidenti, infatti, permette di salire di una classe di merito; negli anni nei quali si provocano incidenti stradali, invece, la classe di merito scenderà.

C’è da dire che la cosiddetta “Riforma Bersani” ha contribuito a livellare verso l’alto il sistema. Grazie alla legge in vigore dal 2006 la classe di merito più bassa viene condivisa tra i membri della famiglia, così che anche i neopatentati possono partire da una classe di merito differente dalla quattordicesima.

Comune di residenza

Altro fattore che incide sul prezzo dell’RC auto, troppo spesso sottovalutato, è il comune di residenza (o, per essere più precisi, la provincia). Come dimostrano le varie ricerche di mercato effettuate nel corso degli anni, il costo di un’assicurazione auto varia in base alla provincia in cui si vive. Le compagnie, infatti, si basano sulle statistiche di incidentalità: più elevato sarà il numero di incidenti stradali maggiore il premio annuale.

L’auto

Ovviamente, assicurare un’utilitaria non costerà tanto quanto assicurare un’auto di grossa cilindrata o di lusso. Il modello di auto da assicurare, dunque, giocherà un ruolo di primo piano nella “composizione” del premio assicurativo da pagare alla compagnia scelta. Il costo della RC Auto, poi, sarà destinato a crescere nel caso in cui si aggiungano pacchetti come la protezione Kasko o furto e incendio: maggiore il valore dell’auto, maggiori i rimborsi che la compagnia dovrà corrispondere in caso di danni o furto. E, quindi, maggiore il premio da pagare.

La formula scelta

Infine, il costo della RC Auto dipenderà anche dalla formula di assicurazione che si sceglie. Se, ad esempio, si propende per una RC auto chilometrica o con l’installazione di una scatola nera si pagherà di meno rispetto a una “normale” assicurazione auto. Se si sceglie per una polizza “Guida libera”, chiunque potrà sedersi al posto di guida senza limitazioni di età o nominativo, ma allo stesso tempo il prezzo della RC auto è destinato a salire in maniera piuttosto sensibile rispetto a una polizza “Guida esclusiva”, che permette ai soli intestatari del veicolo di potersi mettere al volante.

tag
rc-auto