Info Utili

Per quanto tempo si può usare il ruotino di scorta?

Il ruotino di scorta è un particolare accessorio auto da utilizzare in situazioni di emergenza: per quanti chilometri si può viaggiare.

Il focus di questo articolo è il ruotino di scorta, che serve fondamentalmente nel caso in cui si dovesse forare una gomma mentre si è in viaggio, per sostituire appunto lo pneumatico danneggiato; consente allo sfortunato conducente dell’auto di recarsi all’officina o dal gommista più vicino, senza dover allertare il soccorso stradale e il carro attrezzi (risparmiando anche molto denaro, perché spesso si tratta di un servizio anche costoso).

Il ruotino di scorta quindi nasce essenzialmente per essere utilizzato nelle situazioni di emergenza; spesso sorgono dubbi e domande quando si parla di questo pneumatico particolare. Una delle più frequenti è la differenza rispetto alla classica ruota di scorta, ma anche come scegliere il ruotino adatto alla propria auto e per quanto tempo e quanti chilometri si può usare. Vediamo tutto quello che c’è da sapere a riguardo.

Ruotino di scorta e ruote normali: quali sono le differenze

Innanzitutto le dimensioni sono il primo elemento per cui il ruotino si distingue dalle altre ruote, è infatti più piccolo. Il motivo? È necessario che occupi il minor spazio possibile, visto che in genere si trova sotto al bagagliaio.

Ma questa non è l’unica differenza, infatti ce ne sono anche altre importanti, tra cui:

  • il costo del ruotino, che è sicuramente più basso rispetto alle gomme tradizionali. Molto spesso infatti parliamo della metà, o anche meno;
  • chiaramente le performance del ruotino non possono essere paragonate a quelle di una ruota tradizionale;
  • il battistrada del ruotino è più sottile e lo spessore rende la circolazione rischiosa, soprattutto durante la stagione invernale;
  • altra differenza sostanziale è quella che riguarda la pressione delle gomme, gli pneumatici normali infatti hanno una pressione che può andare dai 2 ai 3 Bar, varia a in base al modello. Il ruotino invece in genere ha una pressione che va da un minimo di 3,8 a un massimo di 4,2 Bar. Un valore più elevato, che dovrebbe sempre essere regolato, proprio come bisogna fare per le altre quattro gomme normali dell’auto.

Ruotino di scorta: quanti chilometri può percorrere

Come abbiamo anticipato in apertura, il ruotino di scorta può essere utilizzato solo per le situazioni di emergenza e dovrebbe infatti essere utilizzato per percorrere pochi chilometri, giusto per raggiungere il gommista più vicino per la sostituzione definitiva dello pneumatico forato/danneggiato. In genere la distanza consigliata per la maggior parte dei ruotini è di 1.000 chilometri, oltre i quali bisognerebbe cambiare la gomma.

Attenzione: è importantissimo sapere che, oltre a un totale di chilometri massimi, c’è anche una velocità da rispettare quando si viaggia con il ruotino, ovvero 80 km/h, oltre i quali non bisognerebbe mai andare. Ecco i motivi per i quali è una gomma che va usata solo ed esclusivamente in situazioni di emergenza.

Ruotino di scorta: come scegliere quello giusto per la propria auto

Ci sono delle vetture che non sono dotate di ruotino di scorta, soprattutto le più recenti. Se si vuole comunque comprare, è necessario chiedere il parere di un’officina autorizzata (opzione senza alcun dubbio più costosa) oppure si può anche decidere di procedere in autonomia all’acquisto.

In questo caso, valutate bene le dimensioni del cerchio e provate a posizionare il ruotino nei fori dell’auto, prima di sceglierlo. Attenzione: il cerchio si deve adattare alle dimensioni del mozzo, è necessario valutare lo spazio a disposizione per riporre il ruotino e trovare una gomma che si adatti al cerchio.