Info Utili

Quanti bagagli si possono trasportare in auto senza rischi di sanzioni?

Il Codice della Strada indica le misure massime dei carichi auto e le regole per disporre bagagli e altri oggetti e animali in auto, per evitare multe

Prima di partire per le vacanze è importante sapere come caricare l’auto al meglio e come sistemare i bagagli. Ci sono degli importanti elementi da tenere in considerazione, tra cui:

  • i limiti di peso e di ingombro da non superare;
  • lasciare sempre libera la visuale;
  • bilanciare il carico tra l’asse anteriore e l’asse posteriore.

Oltre a sapere come sistemare il carico in auto, tutti gli accorgimenti e le precauzioni necessari, è importante anche sapere che cosa si può portare in auto e cosa no. Vediamo quello che bisogna sapere.

Come trasportare e posizionare in auto i bagagli

Vediamo come si devono sistemare tutte le valigie e i bagagli in auto. Innanzitutto pensiamo ai trolley da posizionare nel baule, a volte si mettono anche su uno dei due sedili posteriori, se si decide di non reclinarli. Se però si hanno dei bambini, dove è possibile mettere le carrozzine o i passeggini dei più piccoli? E se stiamo andando al mare, serve dello spazio anche per tutti i giochi da spiaggia e l’attrezzatura tipo ombrellone e seggioline. E ancora, pannolini e pappe, tutto il necessario appunto per i bimbi.

Può capitare che il baule non sia abbastanza spazioso per contenere tutto, quindi spesso è necessario usare un portapacchi, chiaramente con il rischio di sovraccaricare la macchina. A proposito, il Codice della Strada indica le misure da rispettare:

  • non devono essere impediti i movimenti nella guida e nemmeno possono essere resi difficoltosi;
  • il carico deve essere sistemato in modo da evitare che cada;
  • la stabilità del mezzo non deve in alcun modo essere compromessa;
  • i dispositivi di illuminazione e la targa non devono assolutamente essere coperti o mascherati;
  • i bagagli e qualsiasi altro oggetto non devono in alcun modo diminuire la visibilità del conducente, in alcuna direzione.

Attenzione al vento: è uno dei più grandi nemici dei carichi ingombranti. Un’auto a pieno carico ha un assetto cabrato, questo significa che la coda è più bassa del muso. E quindi, viaggiando ad alta velocità, diminuisce la precisione di guida, a causa dell’aria che si infila sotto alla parte anteriore dell’auto. Per questo motivo è importante essere ancora più attenti alla guida e soprattutto controllare con fermezza il veicolo alle uscite dalle gallerie.

Un consiglio? Il carico deve essere più compatto possibile, in modo da rendere l’auto stabile e facilitare il controllo da parte dell’automobilista. Una perfetta soluzione sarebbero i bauletti da caricare sul tettuccio delle auto, simili a portapacchi chiusi.

Le misure che devono avere i bagagli in auto

Il carico dell’auto non può sporgere dalla parte anteriore, ma solo dalla parte posteriore e fino a 3/10 della lunghezza del mezzo stesso. Il Codice della Strada stabilisce che l’ingombro degli oggetti trasportabili:

  • non deve essere superiore ai 2,5 metri di lunghezza;
  • non deve superare i 4 metri di altezza o 7,5 metri per i veicoli a un asse.

Qualsiasi oggetto che sporge oltre il veicolo deve essere segnalato con pannelli quadrangolari rivestiti di materiale retroriflettente. La multa per tutti i trasgressori va da un minimo di 74 a un massimo di 296 euro.

Come trasportare gli animali in auto

Ci sono delle regole da rispettare anche per il trasporto degli animali in macchina, che devono essere sempre posti in sicurezza sia per salvaguardarli che perché non siano fonte di distrazione per il guidatore.

Il Codice della Strada dice:

  • non si può circolare con animali liberi di girare in auto, senza alcun sistema di ritenzione;
  • si può viaggiare con un animale domestico al massimo senza la gabbia, ma con altri strumenti di ritenzione;
  • se si viaggia con più animali, l’importante è che siano in gabbia o trasportino, oppure nel vano posteriore dell’auto con un divisorio;

Le multe? Vanno da un minimo di 84 euro a 335 euro al massimo, con la decurtazione di un punto dalla patente.