Info Utili

Quando e su quali moto si può viaggiare in due?

Per quanto riguarda il trasporto di un passeggero su motocicli e ciclomotori il Codice della Strada fissa ovviamente delle regole: cosa bisogna sapere

Le regole per il trasporto di passeggeri sugli scooter, negli ultimi 20 anni, sono cambiate diverse volte. Il quadro normativo oggi però è molto chiaro ed è quindi sempre possibile verificare se uno scooter è omologato per due persone oppure no, chi può trasportare un passeggero e a quali condizioni. Vediamo tutti i dettagli.

Passeggero sullo scooter: cosa bisogna sapere

Prima di capire se si può andare in due su una moto è fondamentale ricordare che non tutti gli scooter sono uguali, ma si differenziano in base alla loro cilindrata. Si parte infatti da quelli classificati come ciclomotori, con 50 cc di cilindrata, per poi passare ai 125 cc, 250 cc e oltre (motocicli).

La legge non fa differenze tra scooter e le varie altre tipologie di moto, l’unica categoria diversa è quella dei ciclomotori, fino a 50 cc di cilindrata, 4 kW di potenza e 45 km/h di velocità.

Le regole del Codice della Strada

Il Codice della Strada, all’articolo 170 comma 2 dispone che “sui ciclomotori è vietato il trasporto di altre persone oltre al conducente, salvo che il posto per il passeggero sia espressamente indicato nel certificato di circolazione e che il conducente abbia età superiore a 16 anni”.  Al comma 3 invece dice che “sui motocicli e sui ciclomotori a due ruote l’eventuale passeggero deve essere seduto in modo stabile ed equilibrato, nella posizione determinata dalle apposite attrezzature del veicolo”. Mentre il comma 1-bis ricorda che “sui motocicli e sui ciclomotori a due ruote è vietato il trasporto di minori di anni 5”.

Riassumendo:

  • sui motocicli (dagli scooter 125 cc in su) si può andare in sue sempre, a meno che siano omologati per una persona sola, ipotesi molto rara;
  • sui ciclomotori si può portare un passeggero solo se il mezzo è omologato per due e il conducente ha almeno 16 anni;
  • dai 14 ai 16 anni si può guidare il ciclomotore con patente, ma è illegale portare passeggeri con sé;
  • è vietato a chiunque portare in motorino o in moto (indipendentemente dalla cilindrata e dall’età del conducente) bambini che hanno meno di 5 anni di età;
  • attenzione: ovviamente anche il passeggero, oltre al conducente, deve sempre e obbligatoriamente indossare il casco.

Come verificare se uno scooter è omologato per il trasporto di due persone

È possibile controllare in qualsiasi momento se uno scooter è omologato per il trasporto di due persone. È sufficiente verificare cosa è riportato sul documento unico o sulla carta di circolazione (motocicli) oppure sul certificato di circolazione (ciclomotori). Il numero dei posti a sedere omologati si trova scritto al punto S.1.

Se troviamo scritto il numero due, allora vuol dire che si può portare un passeggero oltre al conducente, se però è segnato il numero uno vuol dire che lo scooter è omologato per il trasporto di una sola persona (no passeggeri, solo conducente).

Le sanzioni per chi non rispetta il Codice della Strada

Se il conducente trasporta un passeggero senza averne il diritto, allora rischia una multa che va da un minimo di 83 a un massimo di 332 euro e la decurtazione di un punto dalla patente. Chi viene sorpreso con un passeggero e ha meno di 16 anni rischia anche la sanzione accessoria del fermo amministrativo della moto per 60 giorni (90 in caso di recidiva nel biennio). Chi trasporta un bimbo che ha meno di 5 anni rischi da 165 a 660 euro di multa.

tag
moto