Info Utili

Quali sono le norme da rispettare se si trasportano bambini in auto?

Ci sono delle regole molto importanti da seguire per viaggire sicuri in auto anche con i bambini: tutto quello che bisogna sapere

L’articolo 172 del Codice della Strada detta le regole da rispettare quando si trasportano bambini sui veicoli in circolazione sulle nostre strade. La prima norma in assoluto, e la più conosciuta, è quella che indica l’obbligo di agganciare tutti i bimbi sotto i 12 anni e di altezza inferiore a 150 cm ad un sistema di ritenuta omologato (i famosi seggiolini), che varia chiaramente a seconda della statura e del peso del bimbo stesso.

Normativa europea sui bimbi in auto: le categorie di dispositivi

In Europa i dispositivi di ritenuta obbligatori per bambini in auto sono suddivisi in 5 gruppi differenti:

  • Gruppo 0 (navicella), da 0 a 10 kg (da 0 a 9 mesi circa), sono delle specie di ‘lettini’ che consentono ai neonati di viaggiare sdraiati in auto;
  • Gruppo 0 + (ovetto), bimbi da 0 a 13 kg (da 0 a 15 mesi circa), come i precedenti ma con più protezione per testa e gambe;
  • Gruppo 1, da 9 a 18 kg (da 9 mesi fino 4-5 anni circa). Questi sistemi devono essere fissati all’auto usando la cintura di sicurezza, che deve passare all’interno della struttura del seggiolino e deve essere ben tesa per impedire qualsiasi spostamento del bambino a bordo;
  • Gruppo 2, bambini da 15 a 25 kg (da 4 a 6 anni circa); si tratta di cuscini con braccioli e, in alcuni casi, dotati anche di un piccolo schienale. Sollevano i bimbi in modo che possano usare, aggiungendo un dispositivo di aggancio, le cinture di sicurezza dell’auto, che così infatti passano proprio nei punti corretti sul corpo del bimbo sotto i 150 cm di statura (sopra il bacino e sopra la spalla, liberando petto e collo);
  • Gruppo 3, da 22 a 36 kg (da 6 fino 12 anni circa), sono sempre sedute di rialzo, senza braccioli, aumentano appunto l’altezza del bambino per poter usare le cinture analogamente a quanto detto per i i dispositivi del Gruppo 2.

Seggiolini per bimbi: come devono essere installati

Il seggiolino può essere posizionato sia davanti che dietro, rispettando però degli accorgimenti obbligatori; vediamo cosa sapere, in base al gruppo di appartenenza del dispositivo:

  • Gruppo 0 e 0 +, questi per legge non possono essere installati sul sedile anteriore in presenza di airbag sul lato passeggero;
  • Gruppo 1, 2 e 3, possono essere installati invece su qualsiasi sedile dell’auto, ma si consiglia di evitare il sedile anteriore se ci sono airbag inseriti, che possono essere molto pericolosi per i bambini.

Il sedile centrale posteriore è in ogni caso il posto più sicuro per i più piccoli sul seggiolino, è il più protetto dagli urti, sia laterali che frontali.

Il seggiolino deve essere omologato

Per poter usare un seggiolino conforme alla normativa europea, quindi sicuro e che non pone l’automobilista a rischio di pericoli per il bambino è multe, è fondamentale che lo stesso presenti un’etichetta che contenga le informazioni inerenti l’omologazione. Per legge, nei negozi, possono essere venduti solo ed esclusivamente dispositivi omologati.

Cosa si rischia in caso di mancato uso dei dispositivi per bambini in auto

Se si viaggia in macchina con bimbi, senza che la stessa sia dotata di sistemi obbligatori di ritenuta oppure se gli stessi non vengono usati in maniera corretta per legge, allora il conducente rischia una multa che va da un minimo di 70 a un massimo di 285 euro e la decurtazione di 5 punti dalla patente. Se sul mezzo c’è un genitore del bambino, la multa viene data a lui/lei, e non al conducente.

tag
normativa