Info Utili

Pulizia e rinnovo del volante, tutti i consigli utili

Tenere gli interni dell'auto e il volante sempre ben puliti e igienizzati è fondamentale per mantenere un ambiente salubre

Tenere la propria auto sempre pulita e igienizzata è una buona norma, permette di avere un abitacolo salubre e di limitare la diffusione di virus e batteri. Il lavaggio degli interni della vettura è fondamentale per eliminare polvere, eventuali peli di animali e residui di cibo o macchie, nel caso in cui si mangia in macchina; una buona pulizia consente di neutralizzare anche i cattivi odori. Oltre ad avere la carrozzeria e gli elementi esterni dell’auto sempre lucidi e brillanti, anche gli interni vogliono la loro parte.

Entrare in una macchina pulita e profumata è meglio che doverlo fare in una piena di sporcizia, oltre che in disordine. Ricordate anche che l’abitacolo purtroppo è uno dei depositi preferiti per pollini e allergeni e quindi, anche per chi soffre di allergie stagionali, è fondamentale tenere sempre ben deterso e igienizzato l’ambiente. Uno degli elementi che a volte si trascura ma che dovrebbe essere sempre ben pulito e sanificato è il volante, vediamo come.

Pulizia del volante, cosa bisogna fare

Per tenere pulito il volante è importante che venga lavato costantemente. Per farlo però non bisogna utilizzare un detergente qualsiasi, ma una sostanza specifica e adatta, in modo che il volante rimanga poi protetto e non attragga ancora più polvere rispetto a prima. I “nemici” del volante sono davvero tanti e tenerlo ben igienizzato non è facile; bisogna prestare attenzione allo smog che entra nell’abitacolo, nelle grandi città è ovviamente inevitabile, anche la cattiva abitudine di fumare in auto va a sporcare il volante, le mani del conducente dovrebbero essere sempre ben pulite e igienizzate, chiaramente anche da questo dipende la detersione del volante.

Metodi di pulizia del volante a seconda del materiale

In base al materiale da cui è costituito il volante, esistono differenti metodi per la sua detersione, vediamoli:

  • volante in plastica o in pelle, in generale per ogni materiale si può usare un panno in microfibra ben pulito e umido. Passatelo sul volante prima di tutte le altre strutture interne, altrimenti rischiate di trasferire sporcizia, polvere e batteri dallo straccio al volante. Se non avete un panno da usare appositamente, allora ricordate di sciacquarlo bene in acqua pulita, di strizzarlo a dovere e poi passarlo appunto sul volante;
  • volante in plastica, questo materiale diventa appiccicoso quando è sporco, quindi passate un panno umido e lasciate asciugare. Per un’igienizzazione profonda altrimenti potete usare un detergente universale che si trova anche al supermercato. Sarebbe meglio utilizzare un prodotto che non contenga siliconi, in questo modo l’effetto antistatico sulle plastiche è garantito, il volante non attrae la polvere in fretta, anche se ovviamente col tempo continuerà a formarsi lo sporco;
  • volante in pelle, vi accorgete che è sporco quando perde la sua luminosità, anche in questo caso potete passare solo un panno in microfibra umido oppure scegliere un prodotto specifico per la pelle. Se il volante è di qualità scarsa oppure è datato, allora tenderà a sporcarsi in fretta ed è necessario usare una crema protettiva per la pelle e poi passare comunque alla fine un panno in microfibra. Non usate prodotti aggressivi o abrasivi, che possono formare macchie anche molto evidenti, soprattutto sulla pelle bianca o comunque di colore chiaro.

Tenere il volante ben pulito è molto importante anche per la salute del conducente, lo sporco infatti può passare dalle mani al naso o alla bocca o ancora agli occhi, durante il viaggio spesso ci si tocca il viso. Pulite e igienizzate il volante della vostra macchina frequentemente.