Info Utili

Pulizia bagagliaio auto: perché farla e come igienizzarlo per bene

Vi è caduto qualcosa nel portabagagli o vi siete accorti che è particolarmente sporco? Pulirlo e igienizzarlo è meno difficile di quanto si possa pensare.

Quando ci dedichiamo alla pulizia dell’auto, siamo soliti concentrarci sui tappetini interni, sul cruscotto e sui sedili. Dimenticandoci, però, di una delle aree più importanti del nostro veicolo: il bagagliaio auto. A pensarci bene, poi, il portabagagli è la zona che ha le maggiori probabilità di sporcarsi: al suo interno vengono messi oggetti di ogni tipo, dai più puliti ai più sudici (come valige e borsoni, ma anche attrezzi per il lavoro). Per questo, ogni volta che laviamo l’auto dovremmo dedicare parte del tempo anche al bagagliaio.

D’altronde, igienizzare il bagagliaio dell’auto è meno impegnativo di quello che si possa pensare. Certo, potrebbero essere necessari diversi minuti e ci si deve mettere un po’ di olio di gomito, ma seguendo i semplici consigli che seguono è possibile ottenere un ottimo risultato. Vediamo insieme come pulire il bagagliaio dell’auto e quali sono gli attrezzi e i detergenti da utilizzare per ottenere i risultati migliori.

Pulizia bagagliaio auto: quali strumenti e quali detergenti utilizzare

A grandi linee, il portabagagli dell’auto può essere paragonato agli interni dell’automobile. Per pulirlo, quindi, potremmo utilizzare la stessa attrezzatura che utilizziamo per tappetini e moquette dell’abitacolo. Nel caso non ci fossimo mai occupati della pulizia dell’auto e, dunque, siamo sprovvisti sia degli strumenti sia dei detergenti necessari, non dobbiamo preoccuparci molto: si tratta di oggetti facilmente reperibili in qualunque negozio di ricambi auto o anche in ferramenta.

Per la pulizia del bagagliaio ci si deve dotare di un’aspirapolvere, grazie alla quale rimuovere i detriti e le parti di sporco più grandi, una spazzola a setole dure (e non di ferro, che a lungo andare potrebbero lesionare la moquette del bagagliaio) e uno strofinaccio per eliminare le macchie di sporco che si sono accumulate con il tempo.

Per eliminare la sporcizia e le macchie si può utilizzare un detergente delicato per auto o, se non si dovesse trovare in ferramenta o in un negozio di ricambi e accessori auto, si può optare per una soluzione “fai da te” creando una soluzione a base di acqua e bicarbonato di sodio. In questo secondo caso, è consigliabile procurarsi uno spruzzino per distribuire al meglio la soluzione.

Nel caso si avesse una idropulitrice, una vaporella domestica o un compressore ad alta pressione si otterrebbero ovviamente risultati migliori.

Come pulire il bagagliaio dell’auto

Una volta reperiti tutti gli strumenti e i detergenti necessari per la pulizia del bagagliaio auto, si può passare all’azione. Prima di tutto si dovrà utilizzare la spazzola a setole dure per raccogliere la sporcizia che si è accumulata negli angoli più reconditi del portabagagli e raggrupparli. Con un compressore ad alta pressione, come detto, questa operazione sarà più semplice. Dopo aver creato i mucchietti di polvere e detriti, si può aspirare il tutto e passare alla seconda fase della pulizia del bagagliaio.

Ossia, quella dedicata al “lavaggio” della moquette con il detergente delicato o con la soluzione di acqua e bicarbonato. Rispetto alla prima fase, questa seconda richiede un po’ più di impegno e fatica. Oltre a nebulizzare tutte le superfici e gli spazi, infatti, si dovrà passare lo strofinaccio sulle macchie e, per quelle più “resistenti” si dovrà applicare un po’ di forza fino a eliminarla. Insomma, è il momento del più classico olio di gomito. È consigliabile lasciare agire il detergente o la soluzione al bicarbonato per una mezz’ora circa, così da ammorbidire anche le macchie più incrostate.