Info Utili

Com’è fatto uno pneumatico

di Marco Coletto -

Com’è fatto uno pneumatico: guida completa a tutti i componenti della gomma

Lo pneumatico è uno degli elementi più importanti dell’auto ma anche uno dei meno conosciuti.

Per far conoscere al grande pubblico il complesso mondo degli pneumatici Continental ha pubblicato una guida con la spiegazione di ogni singolo componente della gomma e del ruolo che svolge. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

Battistrada

Il battistrada – realizzato in gomma naturale o sintetica – è il punto di contatto con il fondo stradale ed è suddiviso in tre aree: lo strato di copertura (quello che viene maggiormente a contatto con l’asfalto, garantisce aderenza, resistenza all’usura e stabilità direzionale), la base (si trova al di sotto dello strato di copertura e riduce la resistenza al rotolamento e i danni alla carcassa, cioè la struttura interna del pneumatico) e la spalla (situata in corrispondenza dei bordi esterni, garantisce una transazione ottimale tra il battistrada e il fianco del pneumatico).

Tela

La tela di copertura in tessuto continuo è uno strato situato direttamente sotto il battistrada che consente di viaggiare a velocità elevate ed è formata da un unico robusto filo di nylon rivestito di gomma che si arrotola a spirale attorno alla circonferenza del pneumatico da un lato all’altro senza sovrapporsi.

Strati di tela in cavo d’acciaio

I lunghi cavi di acciaio conferiscono al pneumatico la rigidità necessaria e garantiscono un miglioramento della tenuta della forma e della stabilità direzionale, una riduzione della resistenza al rotolamento e un aumento della resa chilometrica.

Carcassa

La carcassa è il cuore del pneumatico: contiene aria e funge da ammortizzatore per la gomma.

Strato in tessuto cord

Lo strato di tessuto cord – in rayon o poliestere gommato – controlla la pressione interna del pneumatico e impedisce la deformazione.

Rivestimento interno

Il rivestimento interno è composto da un leggerissimo strato di gomma butilica che sigilla la camera d’aria interna controllando la pressione e funge da camera d’aria nei pneumatici moderni (privi di camera d’aria).

Fianco

Il fianco è la parete esterna del pneumatico ed è collegato al battistrada tramite la spalla. Realizzato in gomma naturale, protegge la carcassa dai danni esterni e dagli agenti atmosferici.

Tallone

Il tallone è la parte perimetrale della carcassa e ha il compito di mantenere il pneumatico in posizione sulla scanalatura della ruota ancorandolo ermeticamente al cerchio.

Rinforzo

Il rinforzo – in nylon o aramide (una fibra sintetica molto robusta e resistente al calore) – è formato da cavi sottili: ha il compito di favorire la stabilità direzionale e di migliorare l’accuratezza della risposta in sterzata.

Punta del tallone

La punta del tallone è un piccolo cuneo stabilizzatore in gomma sintetica che svolge le stesse funzioni del rinforzo garantendo un maggior comfort durante la fase di sterzata.

Cerchietto

Il cerchietto, il nucleo del tallone, è composto da cavi di acciaio gommati e garantisce il perfetto accoppiamento tra lo pneumatico e il cerchio della ruota.