Info Utili

Pneumatici, rumori e anomalie: come riuscire a distinguerli

Gli pneumatici dell'auto producono dei rumori rotolando sul manto stradale, fate attenzione nel caso di fischi o stridii fastidiosi

Le gomme auto sono tra gli elementi più importanti del veicolo, gli unici punti di contatto tra la macchina e il suolo. Per questo motivo devono essere sempre controllati, necessitano di una manutenzione periodica fondamentale per la sicurezza e devono essere sostituiti o stagionalmente o non appena raggiungono livelli di consumo e usura oltre i limiti consentiti dalla Legge. Un aspetto molto importante per quanto riguarda gli pneumatici è legato alla rumorosità degli stessi e ai motivi per i quali le gomme emettono suoni, che possono essere anche molto faticosi. Le cause di rumori e fischi sono differenti, spieghiamo le principali in questo articolo.

I motivi della rumorosità degli pneumatici auto

L’aspetto che causa un certo rumore o il fischio delle gomme della vostra macchina è l’aderenza degli pneumatici stessi con il manto stradale, che si basa sullo scorrimento e sull’attrito con il suolo. Il rumore quindi è provocato senza dubbio da questo elemento.

Rumore con stridio degli pneumatici auto

Lo stridio è un rumore che può provenire dalle gomme auto durante la circolazione normale; avviene quando c’è necessità di un livello medio di aderenza delle gomme. Gli pneumatici dell’auto emettono uno stridio quindi ad esempio durante una frenata leggera o una fase di accelerazione repentina o ancora percorrendo delle curve ad ampio raggio a velocità sostenuta.

Gomme che fischiano in curva: i motivi

Come abbiamo detto quindi le gomme fischiano in curva perché perdono molta aderenza, sia a causa dello pneumatico stesso che per la conformazione della superficie stradale. Lo stesso rumore può provenire dall’auto anche in caso di una forte accelerazione, di una curva molto stretta percorsa a velocità elevata o ancora durante una frenata molto brusca.

Rumore delle gomme auto: le cause

Quali sono le cause scatenanti del rumore degli pneumatici auto? Vediamo le principali:

  • il tassello del battistrada tocca la superficie stradale e provoca appunto rumore;
  • il tassello inizia pian piano a scivolare, una volta raggiunto il suo limite di aderenza; avviene un rilascio dell’energia che crea delle vibrazioni fino al momento in cui viene lasciata la superficie di contatto;
  • il tassello si inclina sempre di più per mantenere il contatto con la strada, si genera una certa energia che emana il rumore;
  • il tassello del battistrada si inclina fino a spostarsi;
  • il tassello perde contatto con la superficie della strada e si raddrizza improvvisamente, rilasciando così tutta l’energia accumulata prima, generando il rumore.

A seconda del coefficiente dell’aderenza di una data superficie, uno pneumatico produce più o meno rumore durante la circolazione. Ma altre cause di rumorosità possono essere:

  • la velocità e il modo in cui si eseguono determinate manovre;
  • le caratteristiche della gomma stessa, quindi la scultura del battistrada, la mescola di cui si compongono, le lamelle, i tasselli, le scanalature, e tutti gli elementi che costituiscono lo pneumatico stesso;
  • la profondità del battistrada;
  • l’età dello pneumatico.

Gli pneumatici più rumorosi sono senza dubbio quelli con la peggiore aderenza. Fischi e stridii poi possono peggiorare a seconda del tipo di superficie percorsa. Attenzione: la mancata convergenza delle ruote e i componenti della sospensione danneggiati possono influire di molto sul grado di rumorosità di una gomma. In ogni caso questi particolari rumori non sono pericolosi, anzi avvertono il guidatore che si sta avvicinando al limite di aderenza degli pneumatici stessi della sua vettura.