Info Utili

Partenza e guida in discesa: tutti i consigli per muoversi in sicurezza

I percorsi in pendenza, salita e discesa, possono essere i più difficoltosi alla guida: vediamo come affrontare in particolare le discese

Credits: iStock

La discesa potrebbe sembrare la tipologia di strada più semplice da percorrere con l’auto, eppure non sempre è così. Nonostante infatti, come abbiamo visto in un articolo dedicato, le partenze in salita siano in realtà tra le manovre più difficili da imparare a scuola guida e tra quelle che mettono maggiormente in difficoltà i neopatentati, anche la strada in discesa nasconde delle problematiche e difficoltà a cui forse non tutti pensano.

Non è sempre piacevole e sicuro infatti percorrere strade in discesa, soprattutto per i guidatori che non sono a conoscenza di alcuni vecchi trucchetti. I più esperti conoscono e mettono in pratica – al volante della propria auto – alcuni accorgimenti che possono essere molto utili per viaggiare sicuri anche sulle strade in pendenza. Vediamo quali sono questi consigli anche per coloro che hanno la patente da meno tempo e non sono ancora a conoscenza di alcuni trucchi per gestire al meglio i tratti di strada in discesa, senza correre rischi e pericoli derivati proprio dalla pendenza del percorso e da eventuali asperità che è possibile incontrare.

Strada in discesa: alcuni consigli utili per la guida dell’auto in sicurezza

Le mosse vincenti sono senza dubbio le seguenti:

  • prima di tutto è necessario tenere sempre una marcia bassa, ma mai percorrere la discesa con il motore spento oppure in folle. È fondamentale avere una marcia ingranata, appunto bassa, per essere sempre reattivi e pronti in caso di necessità. Devono sempre essere attivi anche tutti i sistemi di sicurezza a bordo (quelli presenti), il servofreno e il servosterzo. Fate attenzione all’eccessivo riscaldamento dei freni, le pastiglie potrebbero far fatica a far presa sul disco surriscaldato, e in questo caso si allungherebbe molto la distanza di frenata o addirittura, nelle situazioni più gravi, potrebbe cedere l’impianto frenante. Per questo motivo è fondamentale tenere sempre una marcia bassa ingranata, a seconda della pendenza: in genere si consiglia la terza. È bene usare quindi il freno motore, per non affaticare il veicolo;
  • restare sempre nella propria corsia, facendo attenzione soprattutto ai tratti in curva. Meglio seguire una traiettoria larga nell’inserimento in curva, che si restringe poi man mano. Il nostro consiglio è quello di mantenere un filo di trazione finché si riesce, frenando un pelo prima di affrontare la curva, andando poi ad agire sull’acceleratore mantenendo le ruote aderenti all’asfalto. Fate maggiore attenzione ovviamente se la strada è sporca e soprattutto nel caso in cui piova o il manto sia ricoperto di ghiaccio e/o neve: è necessario procedere con maggiore prudenza e aumentare la distanza dal veicolo che precede.

Come parcheggiare in discesa

Gestire la pendenza è difficile non solo per la guida, ma anche quando si deve parcheggiare. Se la vostra auto ha il cambio manuale, allora inserite la retromarcia: visto che l’auto tende a muoversi verso il basso, con la retro ingranata dovrebbe essere esercitata una spinta opposta (in salita) rispetto alla direzione del veicolo.

Se invece avete una macchina con il cambio automatico, allora dovete impostare la posizione P. Attenzione: è fondamentale usare sempre il freno di stazionamento, tirato al massimo.

Un trucchetto utile in discesa

Guidare in discesa significa usare ripetutamente i pedali e mettere quindi a dura prova la forza nelle gambe, affaticando i muscoli, il rischio è quello di infastidire cosce e polpacci, provocando i crampi. Per prevenire queste dolorose e improvvise contrazioni muscolari, che possono essere molto pericolose alla guida, concediti eventualmente qualche minuto di relax e degli integratori, soprattutto se hai camminato o fatto sport in montagna.

Leggi l'articolo su Icon Wheels