Info Utili

Parabrezza ghiacciato, come sbrinarlo perfettamente e senza danni

Durante l'inverno spesso capita di trovare il parabrezza dell'auto ghiacciato, ci sono dei buoni metodi per sbrinarlo, ma anche per prevenire che ghiacci

Durante la stagione invernale, quando le temperature scendono parecchio, si rischia costantemente di trovare l’auto ricoperta di neve o di ghiaccio; questo accade soprattutto al mattino presto, quando dobbiamo prendere la nostra vettura per andare al lavoro e abbiamo fretta e dobbiamo sbrinare il parabrezza per poter avere la visibilità che serve sulla strada. Vediamo alcuni consigli per riuscire a togliere il ghiaccio dal vetro, senza rovinarlo.

Cosa serve per sbrinare il parabrezza dell’auto ricoperto di ghiaccio?

La prima cosa da fare è procurarsi i giusti strumenti, quindi una raschietta del ghiaccio e uno spray anti ghiaccio. In caso di neve, è sempre meglio avere con sé, a bordo, una pala da neve e una coperta per riscaldarsi nel caso in cui la macchina si fermi e faccia molto freddo, insieme a guanti, cappello, sciarpa.

Come evitare la formazione di ghiaccio sul parabrezza

Come si suol dire “prevenire è meglio che curare”, per questo, quando è possibile, è utile evitare situazioni in cui è chiaro che il parabrezza dell’auto si possa ricoprire di ghiaccio. La prima cosa da fare è parcheggiare in garage, ovviamente per chi ne ha uno e ha la possibilità di metterci la macchina ogni sera.

In alternativa può essere una buona soluzione anche un parcheggio coperto (piuttosto che all’aperto), ma sarebbe bene coprire il parabrezza con delle vecchie lenzuola ripiegate più volte oppure con un grande telo apposito, che possiamo trovare nei negozi di ricambi auto. Il telo deve essere assicurato con dei pesi oppure con calamite o corde elastiche; è da evitare nel caso in cui si prevedano abbondanti nevicate, sarebbe complesso rimuoverlo dall’auto. Per evitare la formazione di ghiaccio inoltre, il telo potrebbe essere imbevuto di acqua e sale.

Altra cosa che si può fare per prevenzione è pretrattare il parabrezza con un prodotto anti ghiaccio ogni sera. Si può creare una soluzione fai da te, comodamente a casa, con tre parti di aceto bianco e una parte d’acqua, altrimenti in commercio esistono dei prodotti appositi (alcuni esperti sostengono che l’aceto possa danneggiare il vetro).

Durante l’inverno sarebbe bene anche:

  • riempire il serbatoio dei tergicristalli con un liquido antigelo;
  • mettere un oggetto sotto i bracci del tergicristallo, tenendo le lame di gomma lontane dal parabrezza, per evitare che durante la sosta congelino sul vetro;
  • applicare sul parabrezza uno spray per sbrinamento;
  • usare la raschietta di plastica o una spazzola per rimuovere il ghiaccio mentre si scioglie;
  • prima di provare a eliminare il ghiaccio a mano, è utile avviare il motore e accendere il riscaldamento, per iniziare a sbrinare il vetro.

Quali soluzioni fai da te posso creare per sbrinare il parabrezza dell’auto?

Per sbrinare l’auto si può usare una soluzione creata a casa con un terzo di acido isopropilico e due terzi di acqua. Si può anche aggiungere un pizzico di detersivo per i piatti. Sarebbe meglio tenere la soluzione in casa, altrimenti in macchina potrebbe diventare troppo fredda, e inserirla in un contenitore spray, in modo da spruzzarla sul vetro al momento del bisogno.

L’alternativa è ovviamente comprare una delle sostanze che troviamo in commercio, che contengono metile al posto dell’alcol isopropilico, oltre ad altri eventuali ingredienti che aiutano a velocizzare lo scioglimento e la scomparsa del ghiaccio.

Il raschietto è senza dubbio il miglior strumento per eliminare il ghiaccio dal parabrezza, soluzione pratica e economica, sempre pronto all’uso. In commercio oggi ce ne sono parecchi, che aiutano anche a riparare le mani dal ghiaccio e dal freddo durante l’operazione. Raccomandiamo di non usare altri oggetti che potrebbero rovinare il vetro dell’auto, i raschietti hanno una fascia in gomma che non lascia segni sul parabrezza.