Info Utili

Parabrezza appannato: come evitarlo e come disappannarlo

Come risolvere questa situazione fastidiosa, soprattutto quando si ha fretta e non si può guidare perchè il parabrezza appannato compromette la visibilità

Uno dei problemi più fastidiosi in assoluto in auto, soprattutto durante la stagione invernale, è trovare il parabrezza completamente appannato, che limita la capacità di vedere fuori. È senza alcun dubbio una situazione di pericolo, la visibilità è seriamente compromessa e quindi anche la sicurezza in macchina.

Parabrezza appannato in auto: come evitare

Sicuramente trovare delle soluzioni per prevenire e quindi evitare che il parabrezza della macchina si appanni (o trovare il modo giusto per “spannarlo” in poco tempo) è la via migliore, quando possibile. Ci sono dei consigli che ci sentiamo di darvi:

  • portare sempre con sé un panno in microfibra pulito;
  • controllare lo stato dell’aria condizionata e del filtro antipolline;
  • coprire il parabrezza con una coperta (o altro) durante la stagione invernale;
  • pulire sempre le scarpe sporche d’acqua (pioggia o neve) prima di entrare in macchina e evitare comunque, quando possibile, di tenere la tappezzeria bagnata, che crea umidità anche sui vetri.

Alcuni metodi contro il parabrezza appannato

Tra i metodi per “pulire” il parabrezza appannato prima di partire con la macchina c’è senza dubbio l’utilizzo dell’aria condizionata. Attivando aria calda o fredda che esce dai bocchettoni infatti si abbassa l’umidità interna dell’abitacolo e quindi diminuisce la differenza di temperatura: in questo modo la fastidiosa patina bianca che copre i vetri si scioglie.

Se avete un’auto senza aria condizionata e volete optare per una soluzione meno dannosa per l’ambiente, allora aprite leggermente i finestrini: stabilizzando la temperatura interna e esterna senza usare il climatizzatore, i vetri si spannano. Chiaramente d’inverno può essere molto fastidioso, quando le temperature esterne sono gelide.

I prodotti anti-appannamento per auto

Forse non tutti lo sanno, ma nei negozi di articoli per auto si possono trovare dei prodotti spray che evitano l’appannamento del parabrezza. Oltre a questi, ci sono anche dei panni appositi che sciolgono la patina bianca. Quando usare lo spray? Nel momento in cui i vetri sono asciutti, per combattere e prevenire la formazione della condensa.

Altri metodi per vetri appannati

Il primo è il classico metodo della nonna, che però pare funzionare. Come procedere? Strofinando i vetri con mezza patata fino a cospargerli di amido in modo uniforme. Una volta “sporcato” tutto il parabrezza, ripuliscilo con i fogli di un giornale quotidiano. Si creerà così una leggera patina anti-appannamento.

Ottimo anche un altro prodotto “casalingo”, ovvero il detersivo che si usa abitualmente per lavare i piatti. Basta strofinarne una goccia sui vetri e poi ripulire, scacciando così il rischio che il parabrezza si appanni.

L’ultimo metodo che descriviamo adesso è uno dei più originali, che però negli ultimi tempi ha fatto il giro del web, tra video e consigli. Sembra tra l’altro essere molto efficace, provato da diversi utenti che ne hanno dato testimonianza. Cosa serve? Semplicemente due calzini lunghi e della silice cristallina per lettiere:

  • prima di tutto bisogna riempire un calzino con la silice cristallina al livello poco più in alto del tallone;
  • chiudere il calzino con un nodo;
  • infilare il calzino pieno di silice dentro l’altro, creando una sorta di “salsicciotto”;
  • lasciare il salsicciotto sotto il sedile o direttamente sul cruscotto;
  • in questo modo si crea un vero e proprio prodotto anti-appannamento.

Il segreto? È la silice cristallina, elemento in grado di assorbire l’umidità. Ovviamente col passare del tempo il vostro “salsicciotto” di silice perderà la sua efficacia e andrà sostituito.