Info Utili

Obbligo pneumatici invernali 2020: quando provvedere e cosa sapere

Come ogni anno si avvicina la data prevista dalla Legge per il cambio gomme invernali. Cosa bisogna sapere per evitare multe salate

Il periodo per montare le gomme invernali va dal 15 ottobre al 15 novembre ogni anno, mentre dal 15 aprile al 15 maggio è necessario adeguarsi con gli pneumatici estivi. Anche nel 2020 la regola rimane la stessa, quindi tra un paio di giorni si potranno iniziare a cambiare le gomme, il termine ultimo sarà il 15 novembre.

Gli automobilisti devono adottare le gomme M+S, ovvero Mud and Snow (fango e neve), per poter circolare su strada senza rischiare multe, oppure avere sempre con sé in macchina le catene da neve, da montare in caso di bisogno.

Cambio gomme invernali: le multe in caso di mancato rispetto della norma

Il Codice della Strada quindi obbliga gli automobilisti (entro il 15 novembre) a montare le gomme invernali o inserire nel bagagliaio le catene. Chi non rispetta la regola rischia una sanzione che va da un minimo di 41 a un massimo di 168 euro se circola nei centri abitati, da 84 a 355 euro se invece prende la multa fuori città. È possibile anche rischiare il fermo del veicolo finché non viene messo in regola.

Cambio pneumatici invernali: chi è esente?

Ci sono anche dei soggetti che non devono obbligatoriamente cambiare le gomme:

  • chi monta gli pneumatici All Season;
  • chi monta gomme con un indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione.

Attenzione: che cos’è l’indice di velocità? Si tratta di un codice alfabetico che troviamo sul fianco della gomma e indica la velocità massima alla quale questa può viaggiare.

Gomme invernali e estive: le differenze

L’obbligo vige perché ci sono delle grandi differenze tra una tipologia di gomme e l’altra:

  • tasselli, pieni negli pneumatici estivi e sottili intagli in quelli invernali, che consentono una maggiore presa sulla neve;
  • scanalature, le gomme estive ne hanno tre longitudinali che consentono di viaggiare al meglio sul bagnato;
  • miscela, le gomme estive sono composte da meno gomma naturale che, invece, in quelle invernali, rende i battistrada più elastici.

Quanto costa il cambio gomme invernali?

Quando si deve affrontare il cambio gomme stagionale, è importante considerare principalmente tre aspetti:

  • la spesa per l’acquisto stesso degli pneumatici;
  • il costo del montaggio delle gomme;
  • il prezzo da pagare per la custodia degli pneumatici presso l’officina.

Cambio gomme invernali: i consigli per risparmiare

Al momento del cambio gomme, si può cercare di risparmiare seguendo questi nostri consigli:

  • usare le gomme All Season se si ha un’auto piccola e si percorrono pochi chilometri;
  • tenere gli pneumatici in garage o cantina, se avete lo spazio, risparmiando il costo della custodia presso l’officina;
  • comprare pneumatici usati, fate ben attenzione al loro stato però prima dell’acquisto o fatevi aiutare da un esperto;
  • fate un confronto di prezzi e preventivi.

Quanto durano le gomme?

Gli pneumatici non hanno una durata fissa, ovviamente tutto dipende da quanto si utilizza l’auto, ma anche dalla tipologia di strade in cui si viaggia, dallo stile di guida del conducente, dalle temperature e molto altro; in linea generale gli pneumatici andrebbero sostituiti una volta che si è percorso un totale di chilometri compreso tra i 20.000 e i 40.000. Un buon consiglio è quello di invertire gli pneumatici come consigliato dai migliori gommisti, per assicurare un’usura uniforme.

Per quanto riguarda invece le gomme 4 stagioni, la loro durata è sicuramente inferiore di circa il 10-15% rispetto agli pneumatici stagionali specifici; sarebbe quindi meglio cambiarli ogni 20-30.000 chilometri.