Info Utili

Noleggio auto a breve termine: come evitare brutte sorprese

Se noleggiate un'auto a breve termine è bene che leggiate tutti i nostri consigli per evitare di pagare dei costi aggiuntivi senza motivo

Il noleggio auto a breve termine è una delle opzioni che vengono scelte soprattutto da chi viaggia parecchio in aereo e ha poi bisogno di avere una macchina nei luoghi in cui si reca, che sia per vacanza o per lavoro o altro.

Si tratta di un contratto che in genere va da un giorno a un mese, e che viene considerato una grande comodità per molti utenti che magari non hanno una propria macchina o, come abbiamo detto, si spostano parecchio, di luogo in luogo, per differenti ragioni.

Si ha la possibilità di affittare la vettura di cui si ha bisogno e che si desidera in quel momento, la si può quindi utilizzare per il periodo stabilito e alle condizioni scritte sul contratto, e poi scatta l’addebito sulla carta di credito dell’automobilista. Un noleggio che viene considerato sinonimo di libertà per chi ne usufruisce per le vacanze, ma fantastico anche per chi ha bisogno del veicolo in affitto per ragioni di business. Ma non è tutto ‘rose e fiori’, come si suol dire. Vediamo a cosa fare attenzione.

Gli svantaggi del noleggio auto a breve termine

Quali sono gli svantaggi, o meglio, i punti sui quali prestare particolare attenzione nel caso di noleggio dell’auto a breve termine:

  • non tutte le società di noleggio fanno gli stessi contratti, non sono omogenei, e quindi è praticamente impossibile poter confrontare le tariffe orientandosi in differenti potenze e altre caratteristiche;
  • oltre alle compagnie di noleggio tradizionali ci sono anche sempre più nuove piccole società di noleggio e broker online che fanno concorrenza alle realtà più grandi e longeve e che rendono la questione dei contratti ancora più complessa.

Il motivo per cui vi diciamo questo? Perché se non si rispetta ciò che si firma al ritiro della macchina, si rischiano delle stangate economiche pazzesche. A tutela di chi prende l’auto a noleggio, l’Unione Nazionale Consumatori ha realizzato con la collaborazione dell’Aniasa (Associazione Nazionale Industria Autonoleggio e Servizi Automobilistici) una guida con tutte le buone regole da seguire. Vediamo di che cosa si tratta.

Noleggio auto a breve termine: a cosa fare attenzione

La prima fase del noleggio è quello della prenotazione:

  • attenzione a scegliere il canale adeguato, distinguendo le società di rent-a-car da altre agenzie o broker;
  • non risparmiate sull’assicurazione, che potrebbe proteggervi in caso di problemi, ma informatevi sulle franchigie (importi che restano a vostro carico in caso di incidente o furto);
  • informatevi su eventuali costi aggiuntivi per servizi opzionali (navigatore, seggiolino per bambini e altro);
  • chiedete il metodo di pagamento e quando viene prelevato l’importo della tariffa di noleggio;
  • chiedete una mail con tutti i dettagli, se prenotate online.

Durante il ritiro del veicolo invece:

  • controllate che l’auto non presenti danni interni e esterni, altrimenti fateli scrivere nel contratto;
  • verificate la validità della patente e la disponibilità di fondi (prima di esibire la carta di credito);
  • controllate la dotazione degli strumenti a bordo (documenti, triangolo o kit pneumatici, …);
  • se necessario, chiedete prima informazioni sul funzionamento del veicolo (cambio, frecce, luci, freno a mano ecc.).

Nel momento in cui riconsegnerete il veicolo:

  • fatelo negli orari di apertura;
  • controllate che non vi siano danni e fatevi rilasciare un’attestazione scritta;
  • riportate l’auto con la stessa quantità di carburante che aveva al momento della consegna iniziale;
  • in caso di addebiti imprevisti, avete il diritto di controllare i giustificativi prima di pagare contestare per iscritto se non vi convincono.