Info Utili

A quanto ammonta la multa se ostacoli un’ambulanza in azione?

Cosa succede quando si ostacola un'ambulanza in azione: cosa dice il Codice della Strada e a quanto ammonta la multa per i trasgressori

L’ambulanza è un mezzo di trasporto che gode di un trattamento privilegiato secondo il Codice della Strada, in quanto la sua funzione è quella di salvare delle vite. Per questo motivo l’ambulanza va sempre rispettata da parte di tutti gli utenti della strada che quando se la ritrovano alle loro spalle a sirene spiegate, devono avere la corretta abitudine di accostare e lasciarla passare, perché intenta a svolgere il suo importante e delicato compito. Per chi non accosta e non lascia spazio all’ambulanza, sono previste dure sanzioni: scopriamo insieme a quanto ammontano le multe nei confronti dei trasgressori.

Ambulanza in azione: cosa dice il Codice della Strada

L’articolo che regola la circolazione degli autoveicoli e dei motoveicoli adibiti a servizi di polizia, antincendio, protezione civile e autoambulanze è il numero 177 del Codice Stradale. Nell’articolo si legge che i mezzi in questione, “qualora usino congiuntamente il dispositivo acustico supplementare di allarme e quello di segnalazione visiva a luce lampeggiante blu, non sono tenuti a osservare gli obblighi, i divieti e le limitazioni relativi alla circolazione, le prescrizioni della segnaletica stradale e le norme di comportamento in genere, ad eccezione delle segnalazioni degli agenti del traffico e nel rispetto comunque delle regole di comune prudenza e diligenza”.

Il comma 3 dell’articolo 177 del Codice della Strada, inoltre, recita: “chiunque si trovi sulla strada percorsa dai veicoli di cui al comma 1, o sulle strade adiacenti in prossimità degli sbocchi sulla prima, appena udito il segnale acustico supplementare di allarme, ha l’obbligo di lasciare libero il passo e, se necessario, di fermarsi”. In base a questo comma, dunque, gli utenti della strada sono tenuti a lasciare libero il passo quando è in azione un’ambulanza con le sirene accese.

A quanto ammonta la multa per chi ostacola l’ambulanza

Non lasciare spazio a un’ambulanza che passa con le sirene accese, non è semplicemente una grande mancanza di civiltà e di rispetto nei confronti dei malati che vengono trasportati in quel determinato momento, ma rappresenta anche un vero e proprio reato punibile dalla legge.

A norma di legge, infatti, chi non libera la strada al sopraggiungere di un mezzo di soccorso a sirene spiegate, rischia una multa che va da un minimo di 87 euro a un massimo di 345 euro. A seconda dei casi, non agevolare l’ambulanza fa configurare il reato di interruzione di pubblico servizio, regolato dall’articolo 340 del Codice Penale che può portare anche a un anno di reclusione per chi compie il reato.

Cosa succede se non si facilita il passaggio dell’ambulanza

Bisogna ricordare, inoltre, che ostacolare il pubblico servizio di un’ambulanza a sirene spiegate può far scattare anche l’iscrizione nel registro degli indagati per lesioni colpose dall’utente della strada che ha causato il rallentamento del mezzo. La situazione di chi non facilita il passaggio dell’ambulanza diventa ancora più seria nel caso in cui si dovessero rilevare delle complicazioni per il malato che era trasportato in quel determinato momento.

Chi trasgredisce commette un’azione scorretta dal punto di vista etico e rischia una sanzione pecuniaria e persino una denuncia penale, secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Il soccorso del personale medico sanitario a persone con problemi di salute o l’assistenza a un ferito sul luogo dell’incidente, sono servizi fondamentali di pubblica utilità e non vanno ostacolati in alcun modo. Si ricorda, infine, che agli incroci regolati, gli agenti del traffico devono provvedere a concedere immediatamente il via libera all’ambulanza che sopraggiunge.

tag
Multe