Info Utili

A quanto ammonta la multa se si guida senza occhiali?

Se sulla patente di guida viene indicato l'obbligo di portare gli occhiali e il conducente viene beccato senza, allora si rischia una multa salata

Come tutti sanno, o dovrebbero sapere, chi ha l’obbligo di ‘lenti alla guida’ deve portare sempre gli occhiali mentre si trova al volante della sua auto, altrimenti rischia una multa. Approfondiamo il discorso in questo articolo, cercando di capire cosa comporta questo obbligo particolare e quali sanzioni sono previste dalla legge per chi non rispetta questa regola.

Obbligo di lenti alla guida

Chi abitualmente porta gli occhiali perché presenta dei difetti alla vista, è chiaramente obbligato a portarli anche durante la guida di un veicolo, rispettando quanto viene indicato dal Codice della Strada. Chi non indossa lenti o occhiali mentre è al volante rischia una sanzione importante, di seguito vedremo il valore della multa.

Gli occhiali possono chiaramente essere sostituiti anche dall’utilizzo di idonee lenti a contatto che correggono lo stesso difetto alla vista. È ovvio che chi dovesse sottoporsi all’operazione laser per correggere o migliorare la vista, non avrà più l’obbligo di guidare con le lenti o gli occhiali. Attenzione: è bene sapere che l’obbligo viene indicato esplicitamente sulla patente di guida, c’è infatti un codice identificativo (01), che si differenzia a seconda del tipo di problematica visiva. Le Forze dell’Ordine possono dunque verificare la presenza di questo obbligo direttamente sul documento, durante un normalissimo controllo.

Obbligo di occhiali alla guida: regole e sanzioni

L’uso degli occhiali alla guida è disciplinato, insieme a quello degli apparecchi acustici, all’articolo 173 del Codice della Strada, comma 1: “Il titolare di patente di guida al quale, in sede di rilascio o rinnovo della patente stessa, sia stato prescritto di integrare le proprie deficienze organiche e minorazioni anatomiche o funzionali per mezzo di lenti o di determinati apparecchi, ha l’obbligo di usarli durante la guida”.

È scontato il motivo: è chiaro che se un soggetto ha problemi di vista, deve assolutamente guidare con le lenti o gli occhiali, per evitare incidenti o simili. Ecco perché quando deve essere rilasciata o rinnovata la patente, l’automobilista viene sottoposto alla visita oculistica, necessaria per stabilire se vi è o meno la necessità di guidare con gli occhiali.

I soggetti con visione binoculare e monoculare sono idonei per il rilascio della patente B, l’importante è che raggiungano almeno 8 decimi nell’occhio ‘che funziona’. Per tutti gli altri utenti si richiede per legge una vista minima di 7 decimi e l’occhio con deficit maggiore non può avere meno di 2 decimi.

Patente di guida e obbligo di lenti

Gli utenti che hanno l’obbligo di indossare gli occhiali (o le lenti) durante la guida vedranno il codice 01 sulla propria patente; a questo però vengono aggiunti anche dei sottocodici che stanno ad indicare differenti tipologie di obbligo, che dipendono dalle esigenze singole del guidatore. Li elenchiamo di seguito:

  • 01 guida con occhiali;
  • 02 guida con lenti a contatto;
  • 03 guida con occhiali protettivi;
  • 04 guida con lente opaca;
  • 05 guida con occlusore oculare;
  • 06 guida con occhiali o lenti a contatto.

È possibile comunque sostituire gli occhiali da vista con le lenti a contatto.

Guida senza occhiali: le sanzioni previste

La sanzione pecuniaria per tutti i soggetti che hanno l’obbligo di guida con occhiali o lenti a contatto, ai sensi del comma 3 dell’articolo 173 del Codice della Strada, prevede una multa che parte da un minimo di 83 euro fino al massimo di 333 euro.

tag
Multe