Info Utili

Mozzo ruota auto: quando potrebbe essere difettoso e cosa fare

Il mozzo della ruota dell'auto è un elemento importante, che non deve essere trascurato: quali segnali comunicano che è danneggiato

Oggi le auto, almeno quelle prodotte dal 1997, sono dotate di un cuscinetto e di un mozzo per ogni ruota e pneumatico. Il gruppo del mozzo della ruota dell’auto si compone dei perni che fissano le ruote al veicolo, è ruotante e trasmette il moto e le varie forze in gioco. Il mozzo ruota singola è progettato per durare per sempre, anche se ovviamente può succedere che si consumi prematuramente, si danneggi o si rompa a causa dell’usura, un po’ come avviene per ogni altro tipo di dispositivo meccanico.

Il mozzo della ruota delle auto è una delle componenti purtroppo più trascurate nel momento in cui vengono eseguite riparazioni ad esempio alle ruote o agli pneumatici, o ancora alle varie parti delle sospensioni, agli ammortizzatori e ai montanti e altre componenti del corpo anteriore e posteriore. Il mozzo inizia a mostrare alcuni segnali di avvertimento o sintomi facilmente riconoscibili dalla maggior parte dei proprietari di automobili, nel momento in cui la parte è danneggiata o sta iniziando a mostrare segni di usura prematura.

Mozzo ruota auto difettoso o guasto: quali sono i sintomi

I proprietari di auto dovrebbero essere a conoscenza delle avvisaglie che comunicano che l’assemblaggio del mozzo della ruota è guasto o presenta dei difetti, vediamo i principali:

  • il volante si allenta o vibra, e le vibrazioni peggiorano quando l’auto accelera. L’assemblaggio danneggiato del mozzo può causare il distacco del volante. Il problema solitamente risale a un cuscinetto della ruota consumato all’interno del gruppo del mozzo. È bene contattare un meccanico al primo sintomo, per poter testare il veicolo su strada e diagnosticare l’effettivo problema e le cause delle vibrazioni;
  • strano suono che proviene dalla zona in cui si trovano la ruota e lo pneumatico, solitamente se il mozzo è danneggiato lo è anche il cuscinetto della ruota all’interno, che così emette un suono stridente, simile a quello che produce lo sfregamento di due parti metalliche. Il rumore proviene dalla mancanza di lubrificazione all’interno del cuscinetto oppure da un cuscinetto incrinato a causa di un impatto con un altro veicolo o oggetto o ancora da un cuscinetto disallineato. È difficile capire quale cuscinetto emette il suono ed è quindi rovinato, è importante sapere però che se un mozzo della ruota laterale è rotto, devono essere sostituiti su entrambi i lati dello stesso asse;
  • ticchettio che aumenta man mano che l’auto accelera, potrebbe provenire dal gruppo del mozzo della ruota. In questo caso, la pinza del freno si muove e colpisce la parte superiore delle ruote durante la percorrenza e succede perché il cuscinetto del mozzo della ruota è rotto;
  • la combinazione pneumatico/ruota ha molto gioco quando è sospesa, questo però praticamente lo nota quasi esclusivamente un gommista o un meccanico. Se l’auto si trova su un sollevatore o cavalletto e il gruppo gomma/ruota è saldamente fissato al mozzo ma si muove dall’alto verso il basso o da sinistra a destra quando è tirato, allora significa che il mozzo della ruota è rotto e deve essere immediatamente sostituito, e con lui anche l’altro che si trova sullo stesso asse.

Raccomandiamo quindi agli automobilisti che dovessero notare anche solo uno dei segnali di avvertimento di cui abbiamo parlato, di contattare subito un meccanico che sia in grado di diagnosticare il problema preciso immediatamente, in modo da poter riparare il veicolo prima possibile e permettere al conducente di tornare a guidare quanto prima.