Info Utili

Moto, i consigli per curvare in tutta sicurezza

Guidare la moto nasconde alcune difficoltà per i meno esperti, soprattutto per quanto riguarda le curve: scopri come affrontarle al meglio

Guidare una moto non è semplice, soprattutto se sei alle prime armi. La cosa importante è prendere confidenza con il tuo mezzo a due ruote e imparare ad affrontare le curve nella maniera giusta, quelle più brusche possono infatti incutere più ‘timore’. Le abilità di piega e di svolta in moto chiaramente aumentano con l’esperienza, lo dicono anche i motociclisti che guidano da tempo. Vediamo i consigli per affrontare le curve al meglio.

Valutare la curva a distanza

Mentre ti avvicini a una curva con la tua moto, inizia a valutarne le caratteristiche. Più informazioni riesci a raccogliere in anticipo, maggiore è la sicurezza con la quale riesci ad affrontare la curva in moto. Prendi nota di questi dettagli:

  • innanzitutto, se una curva è molto stretta, non è possibile vedere come prosegue da lontano, quindi preparati a tutto mentre ti avvicini;
  • cerca di stimare il raggio, per piegare in modo corretto e fare la curva in maniera fluida;
  • può essere difficile prevedere l’andamento della curva, l’arco può diventare più largo o più stretto inaspettatamente, soprattutto perché a volte il traffico o la vegetazione non consentono di vedere come termina la curva stessa;
  • valuta la necessità di correggere la traiettoria alla fine della svolta per evitare imprevisti o cadute.

È importante tenere sempre lo sguardo ben attento sulla strada e capire l’andamento delle curve, anche oltre la vegetazione o altri ostacoli. Non sforzarti troppo comunque di vedere oltre la curva, non devi perdere la concentrazione sul tracciato che stai percorrendo e su quello che trovi nelle immediate vicinanze.

Mentre ti avvicini alla curva inizia a rallentare

Rilascia il gas per rallentare man mano che ti avvicini alla curva, se necessario frena. Se sei alle prime armi, sarà necessario rallentare molto di più rispetto ad un pilota esperto, è importante non percorrere le curve ad elevate velocità, potrebbe essere pericoloso; è possibile infatti perdere il controllo del mezzo. Se la velocità che raggiungi in moto necessita di un rapporto più basso, allora scala le marce, come fai con l’auto.

Mentre ti avvicini alla curva, controlla le condizioni del traffico

La moto è più piccola rispetto alle auto e agli altri veicoli, quindi in caso di traffico, è possibile che passi quasi inosservata. Assicurati sempre che intorno a te ci sia lo spazio sufficiente tra i veicoli per evitare pericoli durante eventuali manovre e/o svolte. Fai attenzione alle auto, che potrebbero muoversi improvvisamente senza vederti arrivare in sella alla tua moto.

Il peso del corpo durante la curva deve essere spostato verso l’interno

Si tratta della manovra che molti motociclisti chiamano ‘controsterzo’, anche se in effetti non si ruota di moltissimo il manubrio. Durante la curva, spingi la motocicletta con metà del corpo verso l’esterno. Se stai affrontando una curva verso destra, spingi la tua moto con la gamba e la natica sinistra per far piegare il mezzo nella direzione opposta. Per curvare in moto non usi molto lo sterzo, ma più che altro sfrutti al meglio la distribuzione dei pesi per poter piegare.

Non tenere il manubrio della moto con troppa forza, non sempre è facile lasciarsi andare in una piega abbastanza profonda per curvare correttamente, soprattutto se non sei un pilota esperto. E quindi a volte la paura porta a stringere con troppa forza il manubrio; ma attenzione perché questo atteggiamento potrebbe essere dannoso/pericoloso per l’equilibrio del motociclista.

Non distaccare mai lo sguardo dalla strada

Tieni sempre la concentrazione sul punto visibile più lontano della curva, per avere sempre il tempo per reagire in caso di imprevisti. Come abbiamo detto però, non perdere mai l’attenzione sulla strada che stai percorrendo, per guardare come sarà la curva; devi sempre avere la consapevolezza di quello che si trova nel tuo campo visivo.

Aumenta la velocità in uscita dalla curva

Quando ti trovi a metà della curva o nell’ultimo terzo, aumenta l’accelerazione. Così la moto si raddrizza automaticamente mentre esce dalla svolta. Lascia che il peso del tuo corpo torni a distribuirsi normalmente mentre superi la curva e poi riprendi la guida della moto come al solito. Se hai un passeggero a bordo, presta maggiore attenzione anche al suo peso e comportamento.

tag
moto