Info Utili

Maserati Ghibli Hybrid: la tecnologia Bosch

di Marco Coletto -

Guida completa a tutta la tecnologia Bosch presente sulla Maserati Ghibli Hybrid: ibridizzazione e sistemi di assistenza alla guida

La Maserati Ghibli Hybrid – variante mild hybrid 48V dell’ammiraglia del Tridente – è la prima ibrida di sempre della Casa di Modena.

Di seguito troverete una guida completa a tutta la tecnologia Bosch presente sulla Maserati Ghibli Hybrid: ibridizzazione e sistemi di assistenza alla guida.

Maserati Ghibli Hybrid: la tecnologia Bosch

Ibridizzazione

I componenti chiave del sistema ibrido della Maserati Ghibli Hybrid sono realizzati da Bosch: batteria a 48V agli ioni di litio, DC/DC converter e centralina motore ECU.

La centralina coordina il lavoro di entrambi i sistemi di propulsione e contribuisce a contenere le emissioni del motore a benzina mentre il DC/DC converter ha il compito di convertire l’energia elettrica da 48 V a 12 V consentendo di alimentare i dispositivi elettrici del veicolo. Senza dimenticare il sistema BRS (Boost Recuperation System) che immagazzina una parte della forza frenante nella batteria a 48 V restituendola in seguito quando il guidatore accelera.

ADAS

Bosch ha sviluppato per tutta la gamma Maserati Ghibli MY21 la funzionalità ADAS di active driving assist, oltre a quelle già presenti di adaptive cruise control, autonomous emergency bramking, lane keeping assist e active blind spot assist. Il tutto attraverso l’azione combinata di componenti chiave come il sensore radar a lungo raggio, l’ESP (controllo elettronico della stabilità) e l’EPS (sterzo elettrico).

L’active driving assist della Ghibli Hybrid è un’evoluzione dell’highway assist introdotto nel 2018 sulla gamma Maserati e combina le tecnologie adaptive cruise control e lane centering regolando velocità, accelerazione, frenata e sterzo del veicolo. Una specie di guida autonoma livello 2 che agisce in rettilineo e in curva su qualsiasi tipologia di strada fino a una velocità di 145 km/h. Il veicolo segue automaticamente il mezzo che lo precede in carreggiata a velocità e distanza di sicurezza: se la vettura davanti procede più lentamente il sistema riduce proporzionalmente la velocità mentre se accelera o cambia corsia il sistema accelera automaticamente alla velocità impostata dal guidatore.

Da non sottovalutare, infine, il mantenimento costante del centro della corsia anche in curva grazie al riconoscimento delle linee di demarcazione e all’intervento automatico sullo sterzo.