Info Utili

Manutenzione auto, i controlli periodici essenziali per la sicurezza

Oltre ai controlli di routine, come revisione e tagliando, è bene fare periodicamente anche un check-up completo all'auto: vediamo come

La manutenzione dell’auto è molto importante per poter viaggiare sempre in sicurezza, in modo da non rischiare sinistri e pericoli su strada e di assicurare le migliori performance e prestazioni da parte del mezzo. Ogni veicolo ha bisogno di una manutenzione ordinaria, che deve essere effettuata periodicamente e in maniera corretta, da professionisti esperti del settore, in officine autorizzate.

I controlli periodici più importanti sono quelli che assicurano il perfetto funzionamento dell’auto, e si tratta delle revisioni, che devono essere effettuate obbligatoriamente ogni due anni, e dei tagliandi, appuntamenti a cui non si deve – e non si può – assolutamente rinunciare.

Manutenzione auto, i controlli periodici: la revisione e il tagliando

La revisione è uno dei principali controlli da fare al veicolo, è obbligatoria per Legge, ogni due anni. Il tagliando invece viene imposto dalla Casa costruttrice del mezzo, le scadenze sono prefissate e quindi è fondamentale provvedere a questi controlli per evitare multe (nel caso in cui non si faccia la revisione) oppure la perdita della garanzia da parte della Casa automobilistica (nel caso in cui non si provveda al tagliando).

Non esistono solo questi controlli periodici obbligatori, è importante sottoporre la propria vettura anche a dei check-up completi periodicamente o, per esempio, prima di affrontare un lungo viaggio per le ferie estive o ancora prima di andare in montagna e sottoporre il veicolo a un clima molto rigido o nel caso in cui si abbiano alcuni dubbi sul perfetto funzionamento della vettura.

I controlli auto più importanti: la pressione e l’usura degli pneumatici

Le gomme dell’auto sono tra gli elementi più importanti e devono sempre essere in perfette condizioni, per garantire i viaggi in sicurezza. Ecco perché risulta fondamentale controllare che gli pneumatici siano sempre gonfiati alla giusta pressione e non siano mai eccessivamente usurati. L’ottimo stato delle gomme è fondamentale per assicurare un buon grip su qualsiasi terreno e con qualsiasi condizione atmosferica, anche su percorsi ghiacciati, umidi o difficili da percorrere, e viaggiare in sicurezza, senza rischiare sinistri.

Controlli auto: il cambio olio

L’olio del motore, come ben sappiamo, è fondamentale per il corretto funzionamento dell’auto e del motore stesso. Il cambio e rabbocco dovrebbe essere fatto ogni 15-20.000 km circa in linea generale. Le informazioni più precise vengono riportate però su ogni libretto di uso e manutenzione dell’auto. L’olio comunque dovrebbe essere controllato spesso, per la massima sicurezza, alcuni meccanici tra l’altro consigliano un rabbocco ogni 1.500 km circa.

Controlli periodici auto: sostituzione liquido e pastiglie dei freni

Di norma, quando è necessario sostituire il liquido dei freni, l’auto avvisa autonomamente il conducente. Cosa significa? Si accende una spia della strumentazione della vettura, che pone l’attenzione su questo elemento. Può però capitare che non arrivi alcun segnale e che invece, viaggiando in macchina, ci si accorga di un’anomalia durante la frenata. Se il conducente dovesse rendersi conto che qualcosa non va, allora è importante che porti l’auto dal meccanico. Nel caso in cui si sentano stridere i freni, è possibile che le pastiglie vadano sostituite.

Elementi auto da controllare: la batteria

La batteria è una delle componenti fondamentali per il funzionamento dell’auto. In caso in cui sia scarica o non funzioni a dovere infatti può portare a problemi nell’accensione e lasciare il conducente a piedi. Può succedere che lasciando l’auto ferma e spenta a lungo, soprattutto al freddo, la batteria dia problemi. Il consiglio in questo caso è di staccarla, scollegando prima il cavo del polo negativo di colore nero e poi quello positivo di colore rosso.

Manutenzione auto: il controllo del liquido di raffreddamento

Il motore funziona bene anche grazie alla presenza del liquido di raffreddamento, di cui abbiamo già parlato in maniera approfondita. Se, durante la marcia, la spia dell’acqua dovesse accendersi, è necessario fermarsi immediatamente e spegnere la macchina per effettuare il rabbocco. Il rischio è quello di andare a danneggiare il motore in maniera irreversibile. Questo è il motivo per cui, per evitare di arrivare ad una situazione simile, sarebbe meglio controllare il livello del liquido periodicamente, soprattutto d’estate.