Info Utili

Manutenzione auto in autunno: tutto quello che devi assolutamente fare

Ci sono dei controlli auto indispensabili da fare durante la stagione autunnale, per prepare il veicolo ad affrontare le rigide temperature invernali

La manutenzione dell’auto, al contrario di quello che purtroppo la maggior parte degli automobilisti pensa, è fondamentale anche durante la stagione autunnale, e non solo d’inverno e d’estate. Ci sono dei controlli importanti da fare anche durante questa stagione, interventi specifici che hanno l’obiettivo di prolungare la vita del veicolo, renderlo più sicuro e prevenire danni anche molto costosi da riparare. Vediamo quindi tutto quello che bisogna sapere sui controlli da fare nella stagione ‘intermedia’: l’autunno.

Di quali interventi ha bisogno l’auto in autunno

L’auto ha bisogno di una buona manutenzione, è bene verificare:

  • filtro e olio motore, che sarebbero comunque da controllare sempre, periodicamente. Attenzione al progressivo diminuire delle temperature, perché l’olio vecchio tende a diventare più viscoso, e il rischio è quello di danneggiare il filtro e il motore;
  • il liquido antigelo, dal mese di ottobre le temperature scendono e quindi bisogna aggiungere l’antigelo ai liquidi dell’auto, per evitare appunto il congelamento;
  • non dimenticate che la batteria dell’auto risente molto delle temperature autunnali e invernali. Il freddo è suo nemico, spesso durante queste stagioni infatti capita di non riuscire ad accendere la macchina e di aver bisogno di un avviatore d’emergenza. Anche la maggior mole di lavoro dell’impianto elettrico dell’auto (luci, riscaldamento, tergicristalli) contribuisce al deterioramento della batteria in autunno e inverno;
  • le luci, le giornate si accorciano, fa buio prima, e quindi bisogna accenderle sicuramente più spesso. Controllate bene i fari dell’auto: anabbaglianti e abbaglianti, luci di posizione, fendinebbia, stop, luci per la retromarcia e frecce;
  • gomme auto, come abbiamo visto, vige l’obbligo di pneumatici invernali o catene da neve a bordo (dal 15 novembre al 15 aprile). Controllate sempre anche la pressione, per viaggiare sicuri e consumare meno;
  • lavare l’auto, oltre ad essere fondamentale per mantenere il veicolo pulito e bello da vedere, serve anche per mantenere l’auto in forma più a lungo. La polvere sui fari, ad esempio, può rendere la guida meno sicura, lo sporco a lungo andare può anche rovinare la vernice e la carrozzeria. Per non parlare delle foglie che cadono dagli alberi in autunno, togliete ogni eventuale accumulo (se lasciate spesso l’auto all’esterno, scoperta), per evitare di ostruire gli sfiati tra parabrezza e cofano;
  • attenzione al tergicristalli, durante l’autunno e l’inverno infatti le precipitazioni potrebbero aumentare. Non parliamo solo di pioggia, ma anche di neve e ghiaccio, e oltretutto di foglie che vengono mosse dal vento. Per un parabrezza pulito e una guida sicura controllate lo stato delle spazzole dei tergicristalli e, quando arriva il momento, andate a sostituirle;
  • controllate anche che non ci siano delle crepe o dei graffi sul parabrezza o sul lunotto, potrebbe essere molto pericoloso: scoprirli per tempo e intervenire può fare in modo di evitare un peggioramento delle condizioni, dovuto alle temperature rigide tipiche dell’autunno e dell’inverno;
  • infine non dimenticate di verificare periodicamente anche il funzionamento del climatizzatore dell’auto, è fondamentale infatti, in autunno e in inverno, per riscaldare l’abitacolo e anche per assorbire gli eccessi di umidità tipici delle stagioni fredde, caratterizzate anche da precipitazioni piovose e nevose. L’impianto di climatizzazione deve sempre essere mantenuto in ottima forma, sia per regolare la temperatura interna dell’auto, sia per evitare la formazione di umidità sul parabrezza, che comporta una pericolosa riduzione della visibilità da parte del conducente.