Info Utili

Macchina ferma a lungo: come prepararla a un periodo di inattività

Se hai intenzione di lasciare la tua auto ferma a casa per molto tempo, allora devi sapere dei piccoli trucchetti per preservarla al meglio

Se devi trasferirti o partire per un po’ di tempo senza portare con te la tua auto (e quindi senza usarla per diverse settimane o per mesi), allora è necessario pensare a degli accorgimenti per tenere la vettura in stand-by e preservarla correttamente, evitando di trovarsi ad affrontare dei problemi meccanici o di altro tipo. Vediamo cosa bisogna fare.

Le operazioni da eseguire

Prima di tutto è bene cambiare l’olio e il filtro; se l’auto starà “a riposo” per molto tempo (mesi o anni), allora è necessario chiedere al meccanico di far aggiungere degli additivi all’olio.

È bene anche che il serbatoio sia pieno, infatti la condensa è un problema per un’auto che rimane inutilizzata a lungo. Bisogna usare benzina senza alcool e di qualità premium, per evitare l’accumulo di condensa. È necessario anche aggiungere uno stabilizzatore per evitare che la benzina, col tempo, diventi troppo densa. Anche i livelli del liquido di raffreddamento devono essere controllati prima di lasciare l’auto a riposo per molto tempo.

Cosa fare prima di lasciare l’auto ferma a lungo

Altre operazioni utili:

  • prima di tutto bisogna gonfiare gli pneumatici anche un pelo più del dovuto, per evitare che si schiaccino. Quando tornerai a guidare l’auto, è bene saperlo, le gomme saranno più dure, almeno per i primi 20 chilometri;
  • la macchina deve essere pulita e lucidata, devono essere ben puliti tutti gli elementi esterni e anche l’abitacolo. Un consiglio? Togliere i tappetini per evitare la formazione di muffa;
  • lascia l’auto con un finestrino abbassato, se è al coperto. Attenzione: lo spazio non deve consentire a piccoli animali di entrare. Infila uno straccio nel tubo di scappamento per evitare la formazione di nidi;
  • se l’auto rimarrà ferma per più di un mese, allora usa uno strumento per ricaricare la batteria. Esisto degli elementi che si attivano periodicamente. Per tempi brevi, possono essere collegati alla batteria dentro al cofano, per periodi lunghi invece è meglio togliere la batteria dall’auto e collegarla al caricabatteria fuori dal cofano;
  • posiziona un telo di plastica sotto i tergicristalli, per non far attaccare la gomma al vetro del parabrezza. Un’alternativa è smontare i tergicristalli, lasciandoli riposti in un luogo asciutto.

Come provvedere all’auto che non verrà usata per molto tempo

Altri accorgimenti molto utili possono essere la rimozione delle candele, spruzzare dell’olio nei cilindri per evitare la ruggine, per poi inserire nuovamente le candele. Se l’auto resterà ferma per molto tempo, allora è meglio posizionarla su dei cavalletti per preservare l’integrità delle gomme. Altro elemento a cui forse non si pensa è il freno a mano: lasciatelo abbassato, in modo che i cuscinetti dei freni non aderiscano ai dischi. Per evitare che l’auto si muova metti dei pesi/blocchi dietro le gomme. Chiudi l’auto a chiave, per evitare un possibile furto.

Un consiglio molto utile? Appunta ogni operazione fatta su un foglietto e lascialo sull’auto, in modo da ricordare ogni passaggio una volta recuperata l’auto dopo molto tempo. Ad esempio, per ricordare che hai lasciato uno straccio del tubo di scappamento o dove hai messo i tappetini o ancora la batteria. Segna tutto alla perfezione, per poi poter fare il contrario di ogni operazione eseguita, controllando tutto.

Se tieni l’auto all’esterno o al coperto, ma in un posto polveroso, allora raccomandiamo di usare una copertura per fare in modo che la macchina non si rovini e/o macchi.