Info Utili

Che cos’è il ghiaccio nero e perché è pericoloso quando si guida

Il fenomeno del ghiaccio nero è molto pericoloso, si forma generalmente durante l'inverno, a causa di gelate improvvise: come affrontarlo

Durante la stagione invernale, uno dei pericoli più gravi che un automobilista può trovare sulla strada è il cosiddetto ghiaccio nero, che si forma a causa delle gelate improvvise. Vediamo di che cosa si tratta, dove si può trovare e come accorgersi della sua presenza su strada e dei conseguenti pericoli.

Ghiaccio nero: di che cosa si tratta

Il ghiaccio nero è molto pericoloso e più “nascosto” rispetto alle normali gelate, che si possono combattere efficacemente utilizzando le gomme da neve e con l’aiuto delle macchine spargisale. L’aspetto del ghiaccio nero, che si forma nel momento in cui la temperatura cala improvvisamente, si confonde con l’asfalto. Questo accade perché lo strato di acqua che gela è molto sottile, si accumula e gela, senza alcuna traccia di brina o patina biancastra sulla strada. Sembra proprio una lastra di vetro sottilissima e trasparente che ricopre l’asfalto, in maniera quasi invisibile.

Dove si accumula principalmente il ghiaccio nero

Come abbiamo detto, il ghiaccio nero è uno dei principali nemici di tutti gli utenti che circolano su strada durante l’inverno. A causa del suo aspetto che si confonde con l’asfalto, vista la formazione di una lastra tanto sottile da essere trasparente, può essere decisamente pericoloso, molto di più della neve o delle ampie e più spesse distese di ghiaccio che siamo abituati a vedere quando fa molto freddo (zone di montagna oppure la mattina molto presto, anche in città, quando il clima è gelido).

Il ghiaccio nero si forma molto più facilmente sull’asfalto con una scarsa capacità drenante, a volte basta anche una leggera pioggia, e non per forza un forte e abbondante acquazzone, o anche la semplice umidità accumulata durante la notte, per creare sul manto stradale già molto liscio una vera e propria pista di pattinaggio. Una lastra di ghiaccio sottilissima, davvero molto difficile da riconoscere.

Anche se in quantità minore, c’è da dire che qualsiasi veicolo a motore, durante la stagione invernale, libera del vapore acqueo sull’asfalto, che contribuisce a bagnare la strada e quindi alla formazione del ghiaccio nero. Anche il vento è uno dei maggiori nemici dei conducenti, nei luoghi dove si incanala, come ponti e gallerie, è più facile che si formino rapidamente delle distese di pericoloso ghiaccio nero.

Come comportarsi alla guida di un veicolo in presenza di ghiaccio nero sulla strada

Il ghiaccio, in ogni caso, è molto pericoloso sulla strada: si rischia infatti di perdere il controllo del mezzo. Quando è possibile, meglio evitare di guidare su una strada ghiacciata. Ma se non si può farne a meno, allora lo stile di guida da adottare in questi casi deve essere preventivo. Cosa significa? È necessario agire in maniera morbida sui comandi e anticipare ogni manovra, attenzione anche ad aumentare la distanza di sicurezza dai veicoli che vi precedono. Guidare piano, con prudenza, senza sterzare, accelerare né frenare bruscamente (sia in presenza di ghiaccio che di neve).

Prima di partire di casa, oltretutto, controllate che il percorso che dovete intraprendere non sia sottoposto all’obbligo di gomme invernali o catene da neve. Non sottovalutate mai questi aspetti, per portare con sé gli pneumatici o gli strumenti giusti per non rimanere bloccati da ghiaccio o neve (e per evitare multe).