Info Utili

Filtro aria motore: a cosa serve e quando sostituirlo

Scopri tutto ciò che è importante sapere su una componente fondamentale della tua macchina: il filtro dell'aria del motore

Il filtro dell’aria fa parte dell’impianto di aspirazione dell’auto e serve per filtrare e pulire appunto l’aria che dall’esterno viene incanalata fino alla valvola di scoppio. L’aria diretta al motore deve essere filtrata perché altrimenti ci sarebbe un alto rischio di far entrare parti estranee contenute nell’aria, come fogliame, detriti vari, polvere e sporco, nel motore.

Cosa succederebbe se l’aria non venisse filtrata?

Se l’aria che entra nel motore non venisse “pulita” dal filtro dell’aria dell’auto, questo comporterebbe, nella migliore delle ipotesi, a un consumo innaturale e precoce del motore, dovuto ai corpi estranei che nel tempo potrebbero consumare candele, fasce, pistoni e altre parti, oppure ad un imbrattamento della valvola a farfalla o del debimetro con problematiche di stabilità dei giri, con rischio di vuoti e perdita di potenza; altri problemi ancora potrebbero essere il grippaggio del motore, per colpa di detriti piuttosto grossi o un grande accumulo degli stessi, o a intasamenti di iniettori e valvole.

Un altro aspetto importante del filtro aria motore dell’auto

È importante sapere anche che senza questo filtro avremmo un flusso d’aria maggiore diretto al motore della vettura e questo porterebbe ad uno smagrimento della carburazione, ovvero troppa aria rispetto al carburante iniettato. In questo modo la centralina, tarata appositamente, richiederebbe più carburante per compensare (visto che le proporzioni di questi due elementi sono legate tra loro) e quindi consumeremmo di più.

Filtro dell’aria del motore: da cosa è composto?

Il filtro si compone di differenti elementi in base alla tipologia, ma comunque è costituito da 2 parti:

  • una solida, una guaina o comunque una struttura che sorregge la parte filtrante;
  • una parte filtrante costituita da materiale come spugne o stoffe.

La forma del filtro dell’aria del motore dipende dall’auto, infatti ogni casa studia le forme da usare sui propri modelli, esistono filtri tondi, a pannello, a cerchio, a cilindro e altri.

Le tipologie di filtro dell’aria del motore e quando va cambiato

Esistono due tipologie di filtri:

  • in carta, il più comune, montato dalla Casa costruttrice;
  • in cotone o stoffa.

Non esiste un termine di tempo esatto entro il quale cambiare i filtri, il consumo e la capacità filtrante variano in base a diversi fattori come:

  • tipologia di filtro;
  • tipologia e qualità di strada che si percorre;
  • manutenzione al filtro;
  • zona in cui lasciamo la macchina in sosta.

Con percorrenza per lo più cittadina e con strade mediamente pulite un filtro aria motore può durare circa dai 20.000 ai 30.000 km.

Sul libretto di uso e manutenzione dovrebbe comunque essere segnalato il corretto chilometraggio previsto dalla Casa per la sostituzione.

Come pulire il filtro aria motore

Pulire il filtro dell’aria del motore non è un’operazione da fare in ogni caso, è necessario fare una distinzione:

  • il classico filtro di carta è creato per essere sostituito, non pulito. Quindi è bene evitare di cercare di pulirlo o lavarlo, non si otterrebbero buoni risultati, anzi;
  • il filtro di cotone (filtro sportivo) è invece ideato per essere pulito, la sua durata è molto più lunga.

All’automobilista medio quindi conviene sostituire il filtro dell’aria, ma quanto costa? Solitamente in media dai 10 ai 20 euro. Il filtro sportivo costa invece molto di più, il prezzo però ovviamente è ammortizzato dalla durata che, come abbiamo detto, è molto più lunga rispetto a un filtro normale in carta.