Info Utili

Cosa sono e a chi convengono le auto a km zero?

Le auto a km zero sono una particolare categoria di vetture pari al nuovo: quali sono le loro caratteristiche e quando conviene acquistarle

Tra le nuove auto immatricolate in Italia, circa il 10% sono a km 0, ovvero modelli che la concessionaria targa a suo nome, nell’attesta di trovare un acquirente. Si tratta di vetture nuove, che il venditore decide di targare in genere per un unico scopo, ovvero raggiungere la quota di mercato che il produttore decide preventivamente. Spesso ci si imbatte quindi su questa tipologia di auto, a prezzi molto vantaggiosi. Vediamo che cosa sono le vetture a km 0 e perché convengono.

Auto a km zero: che cosa significa?

Come abbiamo detto, nello specifico si tratta di vere e proprie auto nuove, immatricolate dalla concessionaria. Non sono mai state usate, nemmeno per dimostrazioni di prodotto, eventi di presentazione, prove con i clienti. Sono perfettamente identiche a quelle nuove, l’unica differenza è che hanno la targa perché sono state appunto già immatricolate da parte del venditore, che deve raggiungere gli obiettivi di fine mese imposti dalla Casa.

Se si sceglie di comprare un’auto nuova ma a km 0, è importante sapere ovviamente che va presa proprio quella che troviamo in concessionaria, senza poter scegliere chiaramente il colore, gli allestimenti, il motore, il cambio, eventuali accessori e finiture che preferiamo. Bisogna prendere quello che c’è, insomma.

Quali sono i vantaggi delle vetture a km zero?

Le auto a km 0 beneficiano di sconti maggiori da parte della concessionaria, che in genere consente di comprare la stessa macchina ad un prezzo scontato tra il 10% e il 30% rispetto a quello di listino. Questo è il più grande vantaggio, si compra un’auto pari al nuovo, ma ad un costo molto più conveniente.

Per chi ha intenzione di tenere la stessa auto per diversi anni, sicuramente optare per un modello a km 0 può essere un’ottima occasione in termini di prezzo. Attenzione però sempre a verificare che i documenti siano in perfetto ordine e che il venditore sia affidabile.

Cosa bisogna controllare?

Per prima cosa chiaramente verificate che il chilometraggio sia davvero pari a zero, o meglio, non superi i 150 chilometri (a meno che la vettura si trovava in un’altra sede e sia stata trasferita via strada). È bene controllare anche la reale data di immatricolazione del mezzo, per essere certi che non sia fermo in concessionaria da troppo tempo (consigliamo vetture che non superano i 6 mesi di permanenza).

Verificate anche il libretto e il livello di emissioni, il numero di posti e di passeggeri trasportabili, il rapporto peso/potenza (in caso di guidatori neopatentati, che infatti non possono guidare auto che superano i 55 kW per tonnellata).

Garanzia auto a km 0

Le vetture a km zero hanno due anni di garanzia fornita dal produttore dal momento dell’immatricolazione.

Bollo auto a km zero

Per il primo anno l’auto a km 0 è immatricolata negli ultimi giorni del mese e quindi la scadenza del pagamento della tassa di possesso del veicolo slitta alla fine del mese successivo (paga chi è proprietario dell’auto alla scadenza).

Auto a km 0: a che cosa fare attenzione

Quando dobbiamo comprare una macchina nuova, se non abbiamo un’idea precisa del colore, del modello, degli equipaggiamenti specifici che dovrebbe avere e soprattutto non abbiamo esigenze particolari, non dimentichiamo di chiedere alla concessionaria anche eventuali auto a km 0. Possono infatti essere un’ottima soluzione, soprattutto per risparmiare denaro, accontentandosi del modello in pronta consegna in quel momento. Scegliete rivenditori di cui fidarvi!