Info Utili

Cosa si intende per guida pericolosa? Cosa dice la legge

Ci sono dei comportamenti che il Codice della Strada ritiene appartenere alla categoria "guida pericolosa": quali sono e come vengono puniti

Ci sono diversi comportamenti vietati alla guida, che possono essere pericolosi sia per il conducente del veicolo e i passeggeri che occupano l’auto insieme a lui, sia per gli altri utenti della strada, che siano pedoni, altri automobilisti, motociclisti, ciclisti, tutti coloro che circolano. Tra questi possiamo ad esempio citare la guida in stato di ebbrezza, oppure ancora l’utilizzo del cellulare mentre si è al volante o procedere a velocità sostenute, superando i limiti concessi dalla legge.

Ma cosa intendiamo invece per guida pericolosa? Cosa dice il Codice della Strada a riguardo? La multa per guida pericolosa punisce ad esempio chi partecipa a gare di velocità senza alcuna autorizzazione, ma non solo. Ci sono anche tantissime altre infrazioni molto gravi che rientrano nei comportamenti catalogati come ‘guida pericolosa’, e li troviamo all’articolo 9-ter del Codice della Strada. Entriamo nel dettaglio e vediamo quali sono e come vengono puniti.

Quali sono le regole che disciplinano le multe per guida pericolosa?

Una delle infrazioni più gravi del Codice della Strada è senza alcun dubbio la multa per guida pericolosa. Ci sono diversi errori che si possono commettere e che sono ritenuti tanto gravi da rientrare appunto nei comportamenti di guida pericolosa puniti dalla legge italiana con severe sanzioni e pene. Vediamo quali sono purtroppo i più comuni, che causano la maggior parte degli incidenti:

  • il primo esempio, che abbiamo già citato prima, tra i più pericolosi, è senza dubbio la classica gara di velocità non autorizzata;
  • anche mettersi al volante in modo avventato, senza prestare attenzione;
  • guidare continuando a guardare lo smartphone o qualsiasi altro dispositivo simile tipo tablet.

L’accertamento di guida pericolosa può avvenire anche dopo che il guidatore commette materialmente l’illecito. Cosa significa? Ci sono casi di sinistro stradale in cui le Forze dell’Ordine riescono a rilevare solo in un secondo momento il possibile eccesso di velocità che ha causato appunto l’incidente.

Le sanzioni per guida pericolosa

Prima cosa da sapere assolutamente è che il conducente, per legge, è obbligato ovviamente a regolare la velocità in base ai limiti che sono imposti dal Codice della Strada per ogni tratta che percorre. È importante adeguare la velocità anche in base allo stato del mezzo, al suo carico, alle caratteristiche e alle condizioni del traffico e a molti altri aspetti. Questo significa che praticamente ogni elemento che potrebbe essere considerato come un concreto pericolo per sé e per gli altri viene definito di ‘guida pericolosa’ dal CdS.

La sanzione amministrativa in cui può incorrere qualunque trasgressore che commette uno dei comportamenti di guida pericolosa è di tipo pecuniario e può essere:

  • da 173 a 695 euro per gare di velocità;
  • da 87 a 345 euro per mancata regolazione della velocità quando vi siano ragionevoli motivi per farlo;
  • da 42 a 173 euro per qualsiasi altra ipotesi.

Contro una multa per guida pericolosa il ricorso può essere valido solo se:

  • la contestazione si basa esclusivamente sulla percezione soggettiva dell’agente:
  • non sono presenti altri elementi di riscontro.

Una domanda che spesso ci si pone poi è questa: si può denunciare per guida pericolosa un automobilista che ci sembra particolarmente aggressivo? La risposta è no, perché questo tipo di infrazioni possono essere accertate solo dalle autorità preposte oppure con strumenti appositi quali autovelox e tutor.

tag
Multe