Info Utili

Consumi auto, consigli per limitarli se stai partendo per un viaggio

Come preparare l'auto prima di viaggiare e cosa fare per evitare inutili sprechi di carburante: tutti i consigli utili per risparmiare

Prima di partire per un lungo viaggio con l’auto, ci sono degli accorgimenti che sarebbe bene tenere presente per evitare dei consumi eccessivi di carburante e cercare di spendere meno in benzina o gasolio. Vediamo quali sono i nostri consigli utili.

Controllo dal meccanico prima della partenza

Un buon check-up dal meccanico serve per verificare che l’auto funzioni con la massima efficienza. Per questo è fondamentale che il motore sia sempre nelle migliori condizioni. Dovrebbe essere effettuata una manutenzione all’anno o ogni 15-20.000 chilometri di percorrenza. Altro accorgimento molto utile per evitare che i consumi dell’auto siano superiori a quanto dovrebbero, è fare il controllo della pressione delle gomme, in genere ogni 2-4 settimane al massimo.

Il meccanico dovrebbe occuparsi del controllo di tutte le componenti vitali della macchina, quindi i freni, gli pneumatici, i filtri, fare il cambio olio. Prima di partire quindi ricorda di far fare un check-up completo alla tua macchina, il costo può variare da un minimo di 90 euro a un massimo di circa 200 euro, a seconda del modello di auto e delle sue condizioni. Se invece è stato fatto il tagliando da poco tempo (che è diverso dalla revisione), allora si potrebbero spendere anche solo 50 euro per tutti i controlli.

Attenzione sempre al livello dei liquidi: il refrigerante serve infatti per evitare che il motore si surriscaldi e di rimanere quindi a piedi, l’olio è fondamentale per il corretto funzionamento del motore, e potrebbe aver bisogno di un rabbocco. Importante anche riempire la vaschetta del liquido dei tergicristalli.

Non dimenticare di far controllare anche la batteria dell’auto e il funzionamento delle luci, può essere pericoloso viaggiare con queste componenti danneggiate.

Pianificare il percorso per ridurre i consumi

Guidare la propria auto (o moto) senza una meta precisa e senza ben conoscere l’itinerario da seguire potrebbe essere molto controproducente per quanto riguarda i consumi di carburante. Per questo motivo il nostro consiglio è quello di partire sempre e solo dopo aver pianificato alla perfezione il proprio percorso. Attenzione: non dimenticare che il motore della macchina consuma di più quando è freddo, quindi potrebbe essere una mossa astuta combinare più commissioni ad ogni sosta.

Guidare in maniera fluida e velocità costante per risparmiare carburante

Per risparmiare carburante bisognerebbe mantenere una velocità costante a seconda della tipologia di strada che si sta percorrendo (si consiglia di stare sugli 80 km/h ma ovviamente non sempre è possibile, per esempio in autostrada). Attenzione: esperti e associazioni di settore assicurano che viaggiare in autostrada a 130 km/h anziché a 115 km/h può aumentare i consumi del 25%.

Per ridurre al minimo lo spreco di benzina o gasolio basterebbe almeno prestare sempre attenzione alla strada, anticipando l’andamento del traffico e quindi evitare le perdite di energia che si verificano ogni volta che si frena o si accelera.

Importantissimo anche usare sempre la marcia corretta per ottimizzare il consumo di carburante, non è sempre quella più alta, ma quella che richiede la minor pressione sull’acceleratore per mantenere l’andamento che si desidera.

Un altro trucchetto per non spendere troppo in carburante è evitare i pesi in eccesso, minore è il carico che la macchina deve sopportare, minore è anche la quantità di carburante che deve bruciare. Consigliamo quindi di lasciare nel bagagliaio solo l’essenziale. Le barre portatutto e il portapacchi possono essere smontati quando non si usano, infatti aggiungono peso e creano anche una resistenza maggiore al vento, e anche questo aumenta i consumi (fino al 10% in più).

tag
consumi