Info Utili

I consigli utili per guidare la moto sull’asfalto bagnato senza pericoli

Guidare la moto sull'asfalto bagnato può essere molto pericoloso, vediamo alcuni consigli utili per evitare pericoli e cadute

È vero che la moto si usa soprattutto durante le stagioni primaverile ed estiva, ma ci sono motociclisti appassionati o persone che non hanno l’auto, che amano muoversi sulla loro due ruote tutto l’anno. Questo significa che affrontano anche le giornate caratterizzate da clima molto rigido e da condizioni meteo pessime, comprese pioggia e neve.

Perciò è bene sapere come guidare la moto quando l’asfalto è bagnato, per poter viaggiare in sicurezza e senza rischi e pericoli per se stessi e per gli altri utenti della strada. Vediamo alcuni consigli utili.

Mantenere la distanza di sicurezza in moto

Come in auto, anche in moto è assolutamente consigliato mantenere (se non aumentare) la distanza di sicurezza dai veicoli che ci precedono, per non rischiare di finire addosso alla prima macchina che frena all’improvviso.

Abbigliamento utile in moto quando piove

Se la strada è bagnata o ancora sta piovendo, guidare la moto può essere pericoloso, perché le condizioni del manto stradale variano, e il pilota in sella alla sua due ruote chiaramente si bagna. Per questo è fondamentale:

  • prestare attenzione alla tipologia di abbigliamento scelto;
  • guidare con estrema prudenza.

L’abbigliamento per la pioggia permette innanzitutto di restare concentrati sulla guida, senza inzupparsi e provare sensazioni spiacevoli che non possono far altro che distrarre il guidatore. Meglio avere anche un’ottima coscienza fisica, per poter anticipare il comportamento della moto sulla strada che, a causa dell’acqua e dei detriti, diventa molto più viscida.

Viaggi in moto quando piove: i detriti sulla strada

Sull’asfalto bagnato ovviamente troviamo anche molti detriti, come il fango, la terra, le foglie (che diventano molto scivolose) e purtroppo anche altri oggetti come cartacce o olio proveniente da altri veicoli. È fondamentale tenerne conto, soprattutto se piove, per evitare di cadere rovinosamente al suolo. Attenzione anche ai dischi dei freni bagnati, che potrebbero rallentare l’inizio della frenata. Questo può succedere, ad esempio, se si prende una pozzanghera in pieno, magari anche profonda, e quindi appunto i dischi restano molto bagnati, tanto che la loro efficienza si riduce.

Prestare attenzione alle condizioni della strada quando piove

L’asfalto bagnato diventa molto più scivoloso di quanto sembra, soprattutto nei primi istanti in cui inizia a piovere. Raccomandiamo di fare attenzione in particolare ai tombini e altri elementi simili, che bagnati offrono ancor meno aderenza. Se possibile, sarebbe bene evitare di passarci sopra, soprattutto percorrendo curve. Se invece non riuscite ad evitare un tombino, cercate comunque di non accelerare né frenare durante l’attraversamento, per evitare di scivolare. Attenzione anche alle buche, già pericolose, che quando piove si riempiono d’acqua, ed è praticamente impossibile capirne la profondità e la conseguente pericolosità.

Il casco in moto quando piove

Un consiglio fondamentale per la guida della moto sotto la pioggia è tenere aperta ogni possibile presa d’aria del casco, in modo da evitare che la visiera si appanni e la visibilità del pilota sia compromessa. È bene lasciare chiuse solo quelle che si trovano in alto, sulla calotta; nel caso in cui portate un casco con il sottomento estraibile, allora il nostro consiglio è di rimuoverlo, in modo da facilitare il ricambio dell’aria. Aprite poi anche solo leggermente la visiera ad ogni breve sosta, per evitare l’appannamento.

Esistono anche caschi con visiera idrorepellente oppure è possibile trovare in vendita dei prodotti spray che rendono la visiera idrorepellente, anche se la loro efficacia non è al 100% su ogni casco.

tag
moto