Info Utili

I consigli per guidare senza mettere a rischio il tunnel carpale

Alcuni accorgimenti e comportamenti da tenere per evitare rischi e mettersi alla guida senza dolori causati dalla sindrome del tunnel carpale

La sindrome del tunnel carpale è una patologia da non sottovalutare, che porta ad un dolore insistente, che può essere molto fastidioso anche durante la guida. Chi ne soffre prova una sensazione di formicolio molto insistente e fastidiosa sia alla mano che al polso, che si estende anche fino al braccio, diventando un dolore insopportabile, paragonabile a quello di una scossa elettrica.

Per guidare in sicurezza però è fondamentale sapere come prevenire e alleviare questo problema e intorpidimento della mano, perché mentre si è al voltante potrebbe essere anche molto pericoloso. Si tratta di uno stato doloroso progressivo e non passeggero. Ci sono però dei metodi o dei trucchetti che possono servire per limitare le conseguenze di questa patologia soprattutto quando si è alla guida di un veicolo o si fanno altre operazioni/lavori a cui bisogna prestare attenzione.

Guida dell’auto con tunnel carpale: cosa succede

Il fastidio dovuto alla sindrome del tunnel carpale si può propagare fino alla spalla e indolenzire tutto il braccio, per questo motivo può diventare davvero difficile guidare la macchina. Sterzare o cambiare marcia può essere molto doloroso, oltre che poco sicuro sia per sé che per gli altri utenti della strada. Ogni automobilista potrebbe aver bisogno di qualche suggerimento per alleviare il dolore in attesa di un intervento medico o di una terapia.

Come alleviare il dolore del tunnel carpale

Chiaramente è necessario farsi curare da un medico per la sindrome del tunnel carpale, anche se ci sono dei trucchetti che possono essere molto utili per chi deve guidare, soprattutto per chi sta al volante molte ore per lavoro, e ha bisogno di far diminuire il dolore.

Per fare in modo che diminuisca la sensazione di formicolio e migliori la mobilità del polso, si può utilizzare una pallina antistress, da premere per almeno 3 minuti con la mano. C’è un altro accorgimento utile, mettere un palmo contro l’altro e portare le due mani dall’altezza del mento allo stomaco senza staccarle. Un’alternativa è stringere il pugno per 10 secondi e riaprirlo, ripetendo il gesto per almeno 5 volte. Lo stesso di può fare poi lasciando il pollice puntato verso l’alto per 10 secondi, e ripetendo il movimento più volte.

Tunnel carpale e guida dell’auto: si può prevenire il dolore

Se chi soffre di tunnel carpale sa di dover affrontare un lungo viaggio, allora può cercare di prevenire l’insorgere del fastidio/dolore. Un trucco è fare tutti i giorni il seguente esercizio: distendere la mano come per fare segnale di stop, tirandola il più possibile, cercando anche di mantenere la posizione per almeno 2 minuti e ripetendo più volte.

Si possono anche eliminare delle cattive abitudini, per cercare di limitare i dolori da tunnel carpale. Un esempio? Si consiglia di impugnare con meno energia e pressione possibile il mouse (per chi lavora in ufficio), lo stesso vale per la forza che si usa per premere i tasti della tastiera. Anche mentre si guida, il consiglio è quello di tenere il volante e impugnare la leva del cambio con meno forza; basta adottare una presa sicura e gestire in maniera controllata l’auto, senza sforzare il polso. Infine, anche la posizione di guida è molto importante in questo caso (e in altri infiniti, ad esempio per il benessere della schiena e della cervicale). Il deve essere in una postura naturale non troppo rigida e raccolta.