Info Utili

Tutti i consigli per partire in sicurezza con un’auto elettrica

Viaggiare con l'auto elettrica è un'esperienza unica, innovativa e leggera, che porta con sè molti vantaggi: l'importante è sapere quali

Guidare un’auto elettrica è un’esperienza totalmente diversa per chi è abituato a viaggiare con un veicolo dalla tradizionale motorizzazione a combustione. In ogni caso, anche se all’inizio può ‘spaventare’ per questioni di abitudine, è molto più semplice di quanto sembra. Le macchine elettriche oggi sono moderne e leggere, in grado di rendere la guida ancora più confortevole. Oltretutto la cosa positiva è che consentono di viaggiare rispettando l’ambiente, senza emettere sostanze nocive.

Guidare un’auto elettrica: i nostri consigli

Come partire con un’auto elettrica, tutto quello che bisogna sapere prima di mettersi al volante:

  • innanzitutto ricordate che non ci sono né il cambio né la frizione, l’esperienza di guida così si semplifica, soprattutto in città e nel traffico. Per azionare l’auto, come avviene per le vetture con cambio automatico, basta selezionare la modalità di guida e lasciare fare tutto al veicolo;
  • la guida silenziosa è un comfort senza eguali, il motore elettrico non produce rumori. La guida è più piacevole e l’ambiente interno rilassante. Un grande vantaggio per il guidatore, ma soprattutto per l’ambiente circostante, si riduce infatti l’inquinamento acustico;
  • la strumentazione è differente, chiaramente le informazioni da tenere sotto controllo cambiano, al posto del contagiri c’è il voltometro o l’indicatore di consumo di energia. È fondamentale monitorare l’autonomia della macchina elettrica e i grafici relativi allo stile di guida, che aiutano a capire i consumi in tempo reale;
  • l’attività di guida in cui si disperde la più alta quantità di energia elettrica è l’accelerazione, quindi è importante imparare ad accelerare in modo graduale, viaggiando poi a una velocità costante;
  • le emissioni sono ridotte rispetto ai tradizionali veicoli a benzina e diesel;
  • guidare un’auto elettrica significa anche non utilizzare il freno con la frequenza con sui siamo abituati ad usarlo con le vetture termiche. Con il sistema di recupero dell’energia cinetica, l’auto rallenta anche solo rilasciando l’acceleratore. Il pedale del freno può quindi essere usato solo per l’arresto finale;
  • riscaldamento e climatizzatore, meglio non abusarne per non ridurre drasticamente l’autonomia della macchina;
  • un consiglio è quello di programmare i viaggi lunghi, per controllare sempre che ci siano delle colonnine di ricarica lungo il tragitto e consentire la ricarica, a seconda dell’autonomia del proprio veicolo. Con un’auto elettrica sarà ovviamente necessario fare alcune soste durante i percorsi più lunghi per ricaricare la batteria. Spesso gli automobilisti a zero emissioni decidono di dividere il loro viaggio in tappe;
  • è fondamentale anche saper programmare i tragitti più brevi e abituali, per cercare di consumare meno energia possibile. La cosa più importante da fare è riuscire a studiare il percorso più conveniente, più lineare. Questo perché le auto elettriche consumano più energia guidando su salite e dislivelli e meno su rettilinei e tragitti uniformi;
  • un vantaggio molto importante da tenere presente è senza dubbio quello di avere il libero accesso ai parcheggi a strisce blu, nelle ZTL e nei centri storici. Si tratta infatti di veicoli dal ridotto impatto ambientale, che consentono di circolare liberamente nelle aree urbane a traffico limitato e zone simili, dove i mezzi a benzina e diesel non possono entrare. Con l’autorizzazione concessa dalle amministrazioni comunali, è possibile non pagare i parcheggi con strisce blu.

La guida al volante di un’auto elettrica è senza dubbio un’esperienza di innovativa, semplice e leggera, che consente di usufruire di molti vantaggi.