Info Utili

I consigli per avviare l’auto, anche quando fa molto freddo

Durante la stagione invernale l'auto potrebbe fare fatica ad avviarsi, per questo motivo è bene tenere presente dei semplici ma utili accorgimenti

Le temperature molto fredde tipiche della stagione invernale possono rendere difficile l’accensione dell’auto, soprattutto dopo una notte intera ferma in garage o, peggio ancora, all’aperto. Il gelo dell’inverno infatti può scaricare l’energia dalla batteria della macchina, può inoltre congelare i vari liquidi nel motore e non solo. Vediamo come proteggere il proprio veicolo dal freddo, per riuscire ad avviarlo anche quando le temperature vanno sotto lo zero.

Come avviare un’auto quando fa molto freddo

Man mano che la temperatura scende, diminuisce anche la potenza di avviamento della batteria. È possibile massimizzarla spegnendo tutti gli accessori che sfruttano energia, come ad esempio il riscaldamento, la radio e le luci, prima di tentare di avviare l’auto. Se il motore non vuole partire, potrebbe essere necessario un avviamento di emergenza. In genere sul manuale del veicolo è possibile leggere i consigli e le istruzioni utili per avviare la macchina quando fa più freddo.

Il pericolo di congelamento dei liquidi durante l’inverno

Per quanto riguarda il radiatore e il liquido di raffreddamento, il rischio è che, in caso di temperature che vanno sotto lo zero, possano raffreddarsi troppo, soprattutto se è stato diluito troppo con semplice acqua. È chiaro che si possa andare incontro, in questo caso, a danni seri. Per ovviare al problema è necessario usare un liquido per radiatore con proprietà antigelo.

Non è tutto, è possibile trovarsi anche con condotti e augelli ghiacciati o, peggio ancora, anche con la vaschetta del liquido lavavetri completamente gelata. Per evitare danni il nostro consiglio è accendere il motore e lasciare che il calore faccia il suo lavoro, sciogliendo il ghiaccio.

È possibile poi azionare il tergicristallo, in modo che la pressione dell’acqua possa eliminare i tappini di ghiaccio che si sono formati (in commercio esistono anche degli spray Elimina Ghiaccio che aiutano ad ammorbidirli). Per prevenire questa fastidiosa situazione è meglio usare il liquido lavavetro antigelo.

Come evitare il congelamento del carburante

Parliamo innanzitutto di vetture alimentate a gasolio, carburante che contiene paraffina, sostanza che congela al di sotto dei 2 gradi, andando a causare il blocco dell’afflusso di gasolio al motore e intasando il filtro del carburante o i condotti di alimentazione e di iniezione. Per questo motivo dal 1 novembre al 31 marzo, per legge, i distributori devono vendere solo diesel invernale, che resta liquido fino a 10-12 gradi sottozero.

Congelamento dell’olio motore

L’olio motore è un elemento indispensabile per mantenere sano il motore dell’auto e brillanti le prestazioni del veicolo. Attenzione a non scegliere mai un prodotto a caso, soprattutto in inverno. L’olio serve per lubrificare il motore, proteggendolo dall’usura, dall’accumulo di sporco e dallo sfregamento delle superfici metalliche.

Ha differenti gradi di viscosità, prima di sceglierlo per la propria auto bisogna tenere presenti le condizioni atmosferiche della zona in cui si vive e anche l’utilizzo che si fa del proprio veicolo. Le categorie di viscosità sono stabilite dalla SAE, ognuna è associata ad un numero, seguito da una W (Winter, che significa inverno). Si tratta dell’indice di viscosità alle basse temperature: più basso è il primo numero, più fluido è l’olio durante l’inverno. Chi vive in montagna o zone in cui le temperature scendono molto, deve preferire un olio con viscosità vicino allo 0, molto fluido.