Info Utili

Comprare un’auto elettrica usata: quali possono essere i vantaggi?

Tutto quello che c'è da sapere sui vantaggi di acquistare un'automobile elettrica usata: costi, autonomia, consumi, pro e contro

Il mercato delle auto elettriche sta crescendo sempre più rapidamente. Sono tanti gli automobilisti che decidono di acquistare vetture a emissioni zero, sia per risparmiare sul carburante che per ridurre l’inquinamento ambientale. Nonostante la grande diffusione dei veicoli elettrici, a causa della loro complessità tecnologia, i prezzi di acquisto non sono ancora alla portata di tutti.

Per questo, l’alternativa più veloce ed economica per passare all’elettrico senza spendere troppo è quello di optare per un’automobile usata. I prezzi, scegliendo un modello di seconda mano, scendono sensibilmente rispetto ad una appena uscita dal concessionario. Ecco alcuni consigli per chi decide di acquistare un’automobile elettrica usata.

I vantaggi di comprare un’auto elettrica usata

Il motivo principale per cui conviene acquistare un’automobile elettrica usata, ovviamente, è il prezzo. Proprio come accade per tutti i veicoli, anche per quelli dotati di un motore termico il costo scende notevolmente di fronte a esemplari “km 0” o di seconda mano. Al momento, comprare un’auto elettrica usata conviene soprattutto per risparmiare sul costo iniziale e sul prezzo di listino.

Ogni automobilista ha delle esigenze diverse: c’è chi va al lavoro in auto, percorrendo ogni giorno gli stessi chilometri e lo stesso tragitto, e c’è chi usa la propria vettura solo per svolgere delle commissioni, per uscire la sera o per andare fuori durante il fine settimana.

In generale, chi usa spesso l’auto in città, a bassa velocità nel traffico, potrebbe trovare in una vettura elettrica usata il veicolo ideale adatto a tutte le sue esigenze. Andrebbe a risparmiare sul costo d’acquisto e avrebbe tutti i vantaggi di un’auto elettrica: consumi ridotti al minimo, zero emissioni e la possibilità di circolare sempre, anche nei giorni in cui vige il blocco del traffico.

Auto elettriche nel mercato dell’usato

Nonostante il prezzo di listino delle auto elettriche sia leggermente superiore a quello delle corrispettive versioni a diesel o benzina, la domanda è ancora leggermente inferiore. Questo contribuisce ad una svalutazione abbastanza rapida, comunque superiore a quelle dei veicoli con altre motorizzazioni.

Facendo le accurate ricerche sul mercato dell’usato, sperando di avere anche un pizzico di fortuna sempre necessario quando si procede all’acquisto di una vettura di seconda mano, si può trovare l’occasione giusta. Al risparmio al momento dell’acquisto, seguirà anche una convenienza dal punto di vista della manutenzione: automobili con meno componenti meccaniche hanno minore necessità di interventi di manutenzione ordinaria.

Auto elettrica usata: costi e inquinamento ridotti

Un altro aspetto da considerare quando si sceglie un’automobile elettrica è quello del risparmio di carburante. Dal punto di vista economico, infatti, una vettura a emissioni zero ha di media un costo per chilometro inferiore rispetto a quelle delle auto tradizionali. L’elettricità costa meno dei carburanti di origine fossile come diesel, benzina e gas.

Dal punto di vista dell’impatto ambientale, le auto elettriche non emettono emissioni inquinanti, perché non c’è alcun tipo di combustione. Guidando una vettura a emissioni zero non ci contribuisce allo smog urbano né si emettono gas serra.

L’autonomia delle auto elettriche usate

L’autonomia di un’automobile elettrica usata è influenzata da diverse componenti come la capacità della batteria e la resistenza all’aria. Bisogna tenere a mente che le batterie, negli anni, perdono gran parte delle loro proprietà chimico-fisiche: questo si ripercuote sull’autonomia della vettura che cala in modo lineare. Nonostante i costruttori applichino spesso lunghe garanzie agli accumulatori di energia, fino ad arrivare anche a 8 anni, l’anzianità e l’usura che ogni ciclo di ricarica comporta sono fattori da considerare con attenzione al momento dell’acquisto. Il consiglio è quello di escludere automobili elettriche con più di 2-3 anni di vita e con un chilometraggio superiore ai 70.000-80.000 chilometri.