Info Utili

A che cosa serve lo sverniciatore per auto e quando si usa?

A cosa serve lo sverniciatore per auto: i consigli su come e quando usarlo per togliere la vernice dalla carrozzeria della vettura

Lo sverniciatore per auto è uno strumento che serve a dare nuova vita alla carrozzeria di un vettura: viene utilizzato per togliere tutta la vernice prima di intraprendere una nuova riverniciatura. Usare lo sverniciatore per auto non rappresenta un’operazione  di particolare difficoltà, ma va comunque fatta con molta cautela attraverso semplici passaggi da seguire.

I consigli per utilizzare lo sverniciatore per auto

Una delle soluzioni più comuni è quella di ricorrere allo sverniciatore chimico che risulta anche più facile da utilizzare rispetto ad altri tipi di sverniciatori. L’operazione va fatta con molta attenzione ai dettagli. Per prima cosa bisogna indossare un paio di guanti molto spessi, così da proteggere le proprie mani. In seconda battuta è bene munirsi di una mascherina, in modo tale da non inalare sostanze tossiche che potrebbero risultare dannose per la salute. A questo proposito, nonostante i moderni sverniciatori contengano componenti meno aggressivi e nocivi per la salute e l’ambiente rispetto al passato, è sempre meglio eseguire il lavoro all’aperto o in un’area ben ventilata.

Come usare lo sverniciatore chimico per auto

Una volta muniti di guanti e mascherina per proteggersi in maniera adeguata, si devono coprire o togliere tutte le parti della vettura che possono essere danneggiate come i vetri e le guarnizioni. A questo punto, utilizzando un pennello, si stende lo sverniciatore chimico su tutta la carrozzeria, stando attenti a non lasciare nessuno spazio coperto. Terminata l’operazione, si lascia agire per qualche minuto.

Quando si è sicuri che la vernice preesistente della propria vettura venga via facilmente, si passa a un’altra operazione che consiste nel raschiare la carrozzeria con la spatola. La raschiatura può essere ripetuta anche più di una volta, in quanto bisogna avere la certezze di togliere completamente tutta la vernice dell’auto: solo allora si può passare alla fase di lavaggio attraverso una spugna. Dopo aver lavato l’auto, qualora ci fossero ancora delle parti con residui di vernici, si può usare una carta vetro sottile per completare gli ultimi dettagli. A questo punto l’auto è pronta per essere verniciata.

Alternativa allo sverniciatore: la smerigliatrice

Al fine di velocizzare la sverniciatura della carrozzeria di un’auto, al posto dello sverniciatore chimico, si può ricorrere alla smerigliatrice: va utilizzata applicando dei dischi di carta abrasiva spessa a grana 220, passandola su tutta la parte esterna della vettura per togliere la vernice. In un secondo momento si applicano i dischi a grana 400 che servono a lisciare la carrozzeria e togliere le eventuali imperfezioni rimaste.

Togliere la vernice dall’auto con la sabbiatrice

Un altro metodo per togliere la vernice dell’auto prima di riverniciarla da zero consiste nell’utilizzato della sabbiatrice: questa viene usata con la sabbia e quindi è bene proteggere con molta attenzione tutte quelle parti della vettura che possono essere danneggiate, andando a coprirle con attenzione oppure rimuoverle momentaneamente.

Solitamente, per la sabbiatrice, si usa un compressore a mano, mettendo l’ugello della misura più adatta per la sabbia che verrà versata all’interno. Una volta impostata la pressione del compressore, a seconda della grandezza delle particelle di sabbia e dell’ugello, si andrà a sabbiare l’auto finché non sarà rimossa completamente tutta la vernice originale. In questa fase bisogna prestare molta attenzione a non sabbiare troppo in un solo punto, perché potrebbero crearsi degli avvallamenti sulla lamiera che deformano l’auto, rovinando la carrozzeria e mettendo a repentaglio la futura riverniciatura.