Info Utili

Come si sostituisce la maniglia di un’automobile

Ci sono differenti maniglie per le portiere dell'auto, è possibile cambiarle se quelle 'vecchie' sono danneggiate o non funzionano: come fare

A volte è necessario cambiare le maniglie delle portiere della propria auto, in modo da migliorare l’aspetto del veicolo oppure proprio perché è strettamente necessario, sono rotte o rovinate. A volte si scelgono anche delle migliori maniglie, per agevolare le persone che devono entrare e uscire dall’auto. È possibile seguire la strada del fai da te e provare a riparare la maniglia della portiera rotta autonomamente, oppure seguire la nostra guida.

Maniglie delle portiere dell’auto: sono indispensabili

Si tratta di elementi strettamente necessari per poter entrare e uscire dall’abitacolo dell’auto, in grado di offrire anche sicurezza, visto che impediscono l’accesso senza chiave o ‘autorizzazione’. Alcune maniglie richiedono chiavi tradizionali, in genere sulle auto più datate, le più nuove invece si aprono e chiudono attraverso l’utilizzo di telecomandi elettronici, immissione di codici di accesso o addirittura scanner di impronte digitali.

Perché cambiare le maniglie delle portiere dell’auto:

  • per ridurre il rischio che la maniglia, già danneggiata, si rompa del tutto;
  • per migliorare la sicurezza del veicolo e prevenire i furti;
  • per migliorare l’aspetto dell’auto;
  • per aggiungere funzionalità come l’ingresso intelligente, con nuove maniglie innovative e di ultima generazione, con sensori speciali;
  • per andare a sostituire eventualmente una maniglia che si è allentata, oppure si è rotta, non si chiude e non si blocca più come dovrebbe, o ha perso altre tipologie di funzioni.

Maniglie per le portiere dell’auto: differenti tipologie

La maggior parte delle auto moderne ha maniglie che rientrano in varie categorie principali, che si differenziano in base ai loro meccanismi di apertura e chiusura:

  • la maniglia estraibile, di gran lunga la più comune sui veicoli di ultima generazione;
  • la maniglia con impugnatura piatta a pressione, che in realtà è un’esclusiva dei modelli Dodge Viper e Chevy Corvette;
  • la maniglia con ‘manico a dito’, così chiamato per la sua forma e molto raro;
  • la maniglia per sollevamento, che è comune sui modelli GM e Toyota;
  • la maniglia detta ‘a compressione’, vista spesso negli anni Ottanta;
  • la maniglia con impugnatura ‘a grilletto’, che si vede spesso sui modelli di Porsche, Audi, Volkswagen dagli anni Settanta e Novanta.

Come scegliere le maniglie per le portiere dell’auto

Nel momento in cui si ha bisogno o voglia di cambiare le maniglie delle portiere dell’auto per migliorare l’aspetto, la sicurezza o l’accessibilità del proprio veicolo, è importante considerare determinati fattori, ma prima di tutto ovviamente è fondamentale scegliere una nuova maniglia della portiera che si adatti perfettamente all’auto stessa.

I passaggi per installare nuove maniglie delle porte esterne nel tuo veicolo

Come fare per smontare le maniglie vecchie e usate dalle portiere dell’auto e installare degli elementi nuovi:

  • prima di tutto individua e rimuovi i bulloni o altri eventuali altri elementi di fissaggio che tengono in posizione la maniglia;
  • lascia scorrere la maniglia fuori dalla portiera, disconnettendo tutti i meccanismi come serrature o eventuali cavi di allarme;
  • metti le guarnizioni di gomma in posizione secondo necessità;
  • inserisci le nuove maniglie delle portiere dell’auto e ricollega i cavi e i meccanismi di bloccaggio secondo le istruzioni che si possono leggere sulle pagine del manuale dell’auto;
  • sostituisci i dispositivi di fissaggio per andare ad installare la nuova maniglia;
  • prova le nuove maniglie installate per assicurarti che funzionino come previsto.