Info Utili

Come si producono le batterie per le auto elettriche

di Marco Coletto -

Come si producono le batterie per le auto elettriche

Le batterie sono il cuore delle auto elettriche ma poche persone sanno come vengono prodotte.

Di seguito troverete una guida completa a come si producono le batterie al litio per auto elettriche realizzata dal Gruppo Volkswagen.

Prima fase: le materie prime

Le materie prime (litio e cobalto) in polvere vengono mescolate con acqua e solventi per definire le formule dell’anodo e del catodo.

L’ingrediente principale per la produzione dell’anodo è la grafite mentre per il catodo si utilizza l’ossido metallico di litio.

Seconda fase: il rivestimento

L’impasto viene trasportato in contenitori stagni che assicurano la distribuzione omogenea della pasta e i vari strati sono applicati su lamine a elevata conduttività (rame per l’anodo e alluminio per il catodo).

Terza fase: la lamina

In questa fase della produzione si ottiene una lamina sottile e rivestita, successivamente rimossa dalla macina rotante e levigata con un macchinario specifico.

Quarta fase: l’assemblaggio delle celle

I fogli tagliati con il laser vengono essiccati sottovuoto in locali attrezzati per l’asciugatura e successivamente prelevati, allineati e impilati uno sopra l’altro. Un’operazione automatica che sovrappone in sequenza anodo, separatore, catodo, separatore, anodo e così via creando una specie di pila.

Durante l’asciugatura del blocco la temperatura rimane costante, dopo si saldano il polo positivo e quello negativo della cella e i fogli di metallo che ne risultano vengono saldati sulla linea produttiva utilizzando il laser.

Quinta fase: gli elettrodi

La pila di elettrodi viene inserita nell’involucro partendo da una pellicola multistrato impermeabile sigillata con un processo ad alta temperatura. Le celle vengono riempite con gli elettroliti e in seguito inserite in un contenitore più grosso realizzato partendo dai lamierati di alluminio e a forma di parallelepipedo.

Sesta fase: trattamento finale

Le celle vengono degassate prima di essere sigillate. Il processo di sigillatura previene le infiltrazioni d’acqua dall’esterno e la perdita di elettrolita dall’interno. L’ultimo passaggio è l’ispezione finale, che rileva le proprietà elettrochimiche principali, grazie a cui si definiscono capacità, resistenza e perdita di potenza della batteria.