Info Utili

Come si riconoscono i problemi ai cuscinetti delle ruote? Tutti i segnali

Come è possibile capire se i cuscinetti delle ruote dell'auto hanno dei problemi e come risolveri: tutto quello che bisogna sapere

I cuscinetti delle ruote sono tra le componenti più importanti in un’automobile, per quanto riguarda le sospensioni del veicolo stesso. Generalmente si trovano nel mozzo e rappresentano il punto in cui le ruote e i freni risultano uniti. Potrebbero altrimenti essere anche sotto il rotore o il tamburo.

A cosa servono i cuscinetti?

Quando l’auto si muove su strada, questi elementi lasciano al volante la libertà di girare. Molte macchine, per ogni ruota, hanno un cuscinetto interno e uno esterno. Ogni cuscinetto è composto, oltre che dal cuscinetto stesso, dalla gara. Quando una ruota è in azione, la pressione dei cuscinetti sulla superficie del mozzo permette alla ruota di girare senza attrito.

In genere i cuscinetti sono ricoperti di grasso e attraversati dai perni dei giunti omocinetici, consentono al giunto di ruotare nel fusello di lasciare che il semiassi trasmetta il movimento rotatorio alle ruote stesse.

Cuscinetti rotti: come capirlo

Purtroppo i problemi ai cuscinetti sono abbastanza frequenti, si presentano con discreta facilità. Primo motivo in assoluto è l’usura, provocata da differenti fattori, tra cui:

  • sporcizia, i cuscinetti sono protetti dai detriti grazie agli “anelli di tenuta”, guarnizioni che, quando non sono più efficaci, non riescono più a tenere lontano appunto lo sporco, che danneggia il cuscinetto stesso:
  • uso prolungato, diminuisce la capacità dei cuscinetti di funzionare correttamente. Se il cuscinetto va in pezzi, diventa praticamente impossibile o comunque molto complicato riuscire a guidare (i freni non funzionano a dovere e la ruota non riesce a mantenere il suo orientamento).

Che rumore fanno i cuscinetti usurati? Un fastidioso ‘stridio’ da sfregamento mentre l’auto è in marcia, che aumenta all’aumentare della velocità. Altro segnale di malfunzionamento? Lo sterzo vago. La ruota gira in modo non uniforme e le sospensioni vibrano. Se la spia dell’ABS si accende o ancora lo pneumatico si ovalizza, potrebbe essere dovuto all’usura dei cuscinetti.

Cuscinetti auto rotti: cosa succede?

I cuscinetti, seppur piccoli, sono elementi fondamentali per il funzionamento dell’auto. Il loro malfunzionamento o la rottura possono avere delle conseguenze anche serie sul veicolo stesso. Ne risente la sicurezza su strada, peggiora infatti la tenuta del veicolo. L’auto diventa difficile da guidare, iniziano a sentirsi molto le vibrazioni di sterzo e sospensioni. Aumenta il rischio di sbandare, perché la ruota fa fatica a muoversi lungo il suo asse. Oltretutto la macchina potrebbe bloccarsi completamente, diventando impossibile da guidare.

Come sostituire i cuscinetti

Il nostro consiglio è sempre quello di far eseguire il lavoro di sostituzione dei cuscinetti delle ruote dell’auto da un professionista. Si tratta infatti di un’operazione troppo difficile, solo un esperto è in grado di occuparsene. Quando iniziate a sentire rumori o, ancor prima, se vi accorgete di comportamenti errati e pericolosi della vostra macchina, portatela immediatamente in un’officina specializzata. Solo un meccanico esperto saprà aiutarvi, occupandosi della sostituzione dei cuscinetti e risolvendo quindi il problema.

Se pensate di poter effettuare questo lavoro autonomamente, di seguito trovate solo alcuni consigli utili e generici su come fare:

  • prima di tutto bisogna parcheggiare l’auto in piano, cosa che serve in ogni caso quando bisogna occuparsi della manutenzione del veicolo;
  • inserire freno a mano e prima marcia, retro o folle;
  • è possibile fissare dei cunei, in modo da aumentare la stabilità del mezzo;
  • allentare i bulloni, sollevare la ruota con un cric;
  • i bulloni allentati vanno svitati completamente;
  • sfilare la ruota;
  • svitare i dadi della pinza del freno con chiave a bussola e cricchetto;
  • rimuovere la pinza del freno con un cacciavite;
  • rimuovere il copripolvere al centro del disco;
  • staccare la copiglia che fissa il dado dentellato, svitare e rimuovere il dado e la guarnizione;
  • staccare il disco del freno, svitare i bulloni e togliere il vecchio mozzo, che deve essere smontato per eliminare le ralle e il giunto a cerniera;
  • montare le ralle e i nuovi cuscinetti e ricostruire la ruota.
tag
gomme