Info Utili

Come e quando si scalano le marce in modo sicuro per l’auto?

Imparare a scalare le marce dell'auto in modo corretto consente di sfruttare quello che chiamiamo 'freno motore': cosa bisogna sapere

Quando ancora non si ha la patente dell’auto e non ci si è mai messi alla guida di una vettura, il pensiero di prendere in mano il volante, premere coi piedi sui pedali di acceleratore, freno e frizione e in contemporanea cambiare marcia usando la leva del cambio, sembra quasi una missione impossibile.

Una volta che si inizia a guidare e ovviamente dopo aver preso la patente, il meccanismo di cambiare e scalare le marce diventa praticamente automatico (magari non subito, ma in poco tempo). Ogni guidatore, o quasi, acquisisce questa capacità e malizia, anche se ci sono degli accorgimenti utili da sapere per capire come usare le marce in modo corretto, senza rischiare di rovinare l’auto o danneggiare il cambio. Vediamo insieme alcuni consigli.

Come cambiare le marce dell’auto in modo corretto

Imparare a guidare è una cosa, saper guidare correttamente, cambiando le marce nel modo giusto, è un’altra; e importante per la salute della propria vettura. Basta imparare i passaggi giusti e l’uso del cambio e di quello che chiamiamo ‘freno motore’, che consente di rallentare l’auto senza dover usare sempre e solo il pedale del freno.

Partiamo con le nozioni base, le auto con cambio manuale in genere sono dotate di 5 marce in tutto (a volte anche 6). La prima marcia serve praticamente solo per partire, oppure per compiere le prime manovre, a velocità minime, e per parcheggiare. La seconda viene inserita immediatamente dopo la prima, quando l’auto inizia a prendere velocità, e man mano fino alla quinta o alla sesta marcia.

Per non sbagliare bisognerebbe sempre tenere sotto controllo il numero dei giri e aumentare la marcia quando vediamo che il motore arriva a circa 2.000. In modo molto semplificato, questa è la procedura base per aumentare di velocità in auto. Ma, come abbiamo detto, è possibile anche rallentare e frenare la macchina semplicemente usando il cambio, scalando le marce.

Come scalare le marce dell’auto

Quando l’auto ha preso velocità e avete bisogno invece di rallentare potete:

  • frenare semplicemente premendo sul pedale;
  • scalare le marce.

La seconda opzione consente di preservare la salute delle pastiglie dei freni e l’impianto frenante in generale, è un’operazione che può essere molto utile soprattutto nelle lunghe discese di montagna o nel traffico intenso. Può servire anche prima di affrontare una strada in salita, per avere i giri motore sufficienti ad affrontarla senza perdere troppa potenza.

È importante sapere comunque come rallentare correttamente scalando le marce. Basta premere a fondo la frizione, senza frenare né accelerare, e scalare la marcia, passando a quella appena inferiore rispetto alla vostra. Poi è necessario semplicemente rilasciare la frizione per sentire la macchina rallentare, e continuare a scalare se è necessario rallentare di più.

Scalare le marce dell’auto: consigli utili

La prima cosa da sapere è non scalare mai di due marce in meno, se non si è attenti conoscitori del motore e delle prestazioni della macchina; si rischia infatti di rompere il motore (soprattutto ad alti regimi).

Non dimenticare inoltre di scalare marcia prima della salita, della discesa o della curva che dovete affrontare, per prepararvi all’immissione; non bisogna mai scalare durante l’esecuzione di questi particolari tratti di strada, per non perdere stabilità. Scalare significa a sfruttare il ‘freno motore’, anche se sulle vetture moderne, con acceleratore elettronico, la risposta è senza dubbio minore.