Info Utili

Come e quando va fatta la revisione del cambio automatico

Non tutti sanno che è importante, nei vari interventi di manutenzione auto, fare anche la revisione del cambio automatico: come e quando

Il meccanico si occupa della revisione del cambio automatico dell’auto, che serve per conservare oppure per ripristinare l’ottima funzionalità del sistema, un elemento assolutamente necessario per il funzionamento del proprio veicolo. Vediamo tutto quello che bisogna sapere a riguardo.

Come funziona il cambio automatico dell’auto

Innanzitutto si tratta di un sistema – come dice il nome stesso – di trasmissione automatica dell’auto, che in genere è composto da un attuatore, una serie di rotismi epicicloidali e un convertitore di coppia. È proprio quest’ultimo elemento che, in parole semplici, sostituisce la frizione comune sul cambio manuale, e tramette la potenza tra il motore e il cambio in modo variabile, modificando regime di rotazione e coppia.

A che cosa serve la revisione del cambio automatico?

L’obiettivo è andare a controllare la funzionalità corretta di questi elementi. Si tratta di un intervento che viene effettuato durante i controlli di manutenzione ordinaria del veicolo oppure se il cambio presenta dei segnali di malfunzionamento, e l’automobilista decide di intervenire per poter ripristinare l’efficacia originale del sistema di trasmissione automatica.

Quali sono i vantaggi del cambio automatico

Il primo obiettivo per cui è stato creato il cambio automatico è rendere la guida più confortevole. Il conducente al volante non deve far altro che proseguire con le mani sul volante e il piede su acceleratore e freno, senza dover selezionare, inserire e cambiare le marce e senza dover spingere col piede sulla frizione ad ogni cambiata.

Il più grande beneficio si avverte nel traffico urbano, nelle strade congestionate: quando si è in coda, è molto comodo non doversi preoccupare delle marce. Le continue fermate e ripartenze infatti stressano molto i guidatori al volante dei veicoli provvisti del classico cambio manuale.

Attenzione: nonostante questo agio, ci sono automobilisti che non sarebbero mai disposti a rinunciare al piacere di guida con cambio manuale.

Quali sono i punti di forza del cambio automatico:

  • migliora la fluidità nella trasmissione della potenza, diminuendo i tempi “morti” tra un rapporto e l’altro, tipici del cambio manuale;
  • i tipici “strappi” determinati dall’uso dei comandi e della leva del cambio spariscono quasi totalmente con la trasmissione automatica;
  • rende l’automobilista più rilassato alla guida;
  • può contribuire a diminuire il consumo di carburante, l’elettronica di controllo infatti può scegliere man mano di usare il motore ai regimi più adatti, inserendo sempre la marcia più alta.

Revisione fai da te: come fare

C’è chi pensa di poter fare la revisione del cambio automatico autonomamente, senza l’aiuto di un professionista. In genere, a meno che non si è esperti, il consiglio è quello di evitare e affidarsi a un’officina specializzata, visto che le trasmissioni automatiche fanno parte di un mondo abbastanza complesso e le tipologie di cambi in questione sono molte.

La revisione del cambio automatico dovrebbe quindi essere sempre e solo effettuata in un’officina autorizzata, da parte di un meccanico professionista, e insieme agli altri interventi che fanno parte del check-up periodico completo del veicolo, che consente all’automobilista di verificare il corretto funzionamento di ogni parte del veicolo.

Quanto costa la revisione del cambio automatico dell’auto

È chiaro che non possiamo dare una risposta precisa per quanto riguarda il prezzo di questa tipologia di intervento, ci sono troppi fattori che concorrono alla determinazione del costo finale della revisione del cambio automatico. Tanto dipende comunque dalla tipologia di trasmissione e dal bisogno o meno di intervenire. In genere comunque i prezzi si possono aggirare tra i 200 e i 400 euro (escluso l’acquisto di eventuali pezzi di ricambio).