Info Utili

Come si puliscono i terminali della batteria

I terminali della batteria dell'auto devono essere puliti correttamente, per non rischiare di rimanere a piedi con il veicolo che potrebbe non avviarsi

I terminali della batteria dell’auto, con il passare del tempo, possono assumere un brutto aspetto e sporcarsi. In genere si tratta di una condizione che è dovuta alla solfatazione del metallo, che avviene proprio negli stessi terminali. Questi ultimi devono essere puliti: vediamo in che modo procedere.

Che cosa serve per la pulizia dei terminali della batteria di un veicolo

Prima di procedere è necessario procurarsi:

  • un cacciavite oppure una chiave inglese;
  • una spazzola con setole metalliche;
  • un contenitore con al suo interno 500 ml di acqua e due cucchiai di cola oppure di bicarbonato di sodio;
  • degli stracci.

Quali sono i passaggi da seguire per una corretta pulizia dei terminali

Vediamo come procedere per pulire al meglio i terminali della batteria dell’auto;

  • innanzitutto è bene sapere che quando un terminale è sporco può diventare molto difficile e, in alcuni casi, addirittura impossibile, avviare la propria auto. Quindi la prima cosa che bisogna fare è spegnere il mezzo e controllare appunto lo stato in cui si trovano i terminali della batteria, per poter capire le loro condizioni, se sono solfatati o sporchi a tal punto da rendere impossibile l’accensione del veicolo;
  • per procedere con la pulizia è necessario allentare le viti o i dadi che tengono i cavi della batteria servendosi di un cacciavite o di una chiave inglese. È bene iniziare dal cavo negativo, per poi procedere con il terminale corretto, allontanando i cavi dal metallo ed evitando che entrino in contatto;
  • come si rimuovono o sporco o la solfatazione? È necessario usare l’acqua con bicarbonato o cola, e spruzzare la soluzione ottenuta sulla batteria. Basta lasciar passare alcuni secondi in modo che il prodotto reagisca e poi passare un panno bagnato con la stessa soluzione, asciugando infine con uno straccio asciutto;
  • a questo punto, è necessario strofinare i terminali con una spazzola di setole metalliche, pulendo per bene anche i terminal, in modo da raschiare per bene lo sporco. È possibile poi terminare il lavoro con l’aiuto della carta vetrata. Con un altro panno umido ma pulito, è necessario infine eliminare tutti i resti e quindi andare a sostituire i cavi;
  • prima di posare i cavi, il consiglio degli esperti è di spalmare un sottile strato di grasso o di vaselina sui terminali, in modo da prevenire o almeno rallentare il processo di solfatazione.

Cause della solfatazione della batteria dell’auto

Sono differenti i fattori che possono causare la solfatazione della batteria. Durante il processo di scarica, le piastre della batteria (gli elettrodi) in piombo si combinano con la soluzione elettrolitica acida, andando a formare dei cristalli di solfato di piombo. Questi ultimi dove vanno a finire? Si depositano sulla superficie delle piastre stesse e in questo modo non permettono il corretto svolgimento del processo elettrochimico. Condizione che causa quindi la degenerazione delle prestazioni della batteria dell’auto. È proprio questa la situazione che possiamo definire con il termine di solfatazione.

È vero anche che il processo di ricarica della batteria di un veicolo dovrebbe provocare il riassorbimento di questi cristalli di solfato di piombo nella soluzione elettrolitica, a cui consegue il ripristino delle condizioni normali. L’eccessivo accumulo rende difficile però il dissolversi dei cristalli e quindi la corretta funzionalità della batteria può essere compromessa.