Info Utili

Come pulire e igienizzare correttamente le cinture di sicurezza

Anche le cinture di sicurezza si possono macchiare e attraggono germi e batteri quindi meritano attenzione nella pulizia: come fare

Mantenere gli interni dell’auto sempre ben puliti e igienizzati, oltre alla carrozzeria e ai vetri lucidi, è buona norma anche per la salute degli occupanti del veicolo. Ci sono poi persone che tengono particolarmente alla detersione dell’abitacolo e alla sua igienizzazione e che non accettano quindi una pulizia superficiale, andando davvero a fondo ogni volta che si occupano del lavaggio auto.

Parliamo della pulizia di ogni minimo dettaglio, tra cui anche le cinture di sicurezza, dove senza dubbio si annidano polvere, germi e batteri. È molto difficile che le cinture si sporchino in maniera irrimediabile, però è vero che ogni giorno le appoggiamo addosso, sui nostri vestiti, a diretto contatto. Vediamo quindi come pulirle al meglio.

Come pulire le cinture di sicurezza

Può succedere di avere fretta e non avere il tempo materiale per fermarsi in pausa pranzo a mangiare e quindi dover consumare il pasto velocemente in auto. Oggi purtroppo accade anche più spesso, a causa delle restrizioni dovute al Covid-19, che hanno costretto bar e ristoranti a chiudere, e offrire solo servizio d’asporto ai clienti, che spesso si sono ritrovati a mangiare in macchina.

Capita anche di bere un sorso di una bevanda fresca in auto, soprattutto durante lunghi viaggi al caldo. Queste situazioni mettono senza dubbio a rischio la pulizia degli interni della vostra macchina, non solo della tappezzeria, ma a volte anche delle cinture. Anche i bimbi in auto possono avere le manine sporche di qualsiasi cosa, del cioccolato, caramelle, pennarelli e altro, e andare a macchiare le cinture di sicurezza. Ecco perché anche questi sono elementi che si sporcano e che meritano attenzione nella pulizia, al contrario di quello che pensa la gran parte degli automobilisti.

Quali detergenti usare?

Si possono usare dei detergenti per pulire le cinture di sicurezza autonomamente, se invece portate la vostra macchina all’autolavaggio, dovrete indicare agli addetti di pulirle perché macchiate; in genere infatti non rientra nelle fasi standard di pulizia della macchina. Se preferite il fai da te, ricordate di utilizzare un prodotto che sia in grado di sgrassare, ma non troppo aggressivo, per non aggredire il materiale e non sbiadire il colore stesso della cintura.

Spesso il detergente ideale per lavare le cinture di sicurezza dell’auto è uno sgrassatore di quelli usati per la pulizia della cucina di casa. Se però la macchia che dovete togliere è profonda e particolare, allora è meglio farsi consigliare un prodotto apposito.

Igienizzazione dell’auto

Come abbiamo detto in apertura, sicuramente la pulizia dell’auto è fondamentale, sia all’interno che all’esterno. Ripaga la vista ed è importante per la nostra salute. Oggi più che mai siamo attenti a igienizzare ogni superficie, a causa del Coronavirus. È importante anche sanificare gli ambienti in cui passiamo il nostro tempo, quindi la casa, l’auto e, ad esempio, la scrivania al lavoro. Pulire e igienizzare le superfici può aiutare a ridurre e limitare i contagi, soprattutto in un ambiente come l’abitacolo dell’auto.

La sanificazione dell’auto è una misura di sicurezza necessaria per alcuni settori come i trasporti dei materiali, i trasporti pubblici e le consegne a domicilio. È fondamentale anche per tutte le persone come che vi lavorano, come rappresentanti e venditori, che passano la maggior parte delle loro giornate in macchina.

Pulite sempre la vostra auto indossando dei guanti monouso, mascherina e detergenti a base di alcol, cloro o candeggina e usando dei panni monouso, da buttare una volta terminata la pulizia. Oltre alle cinture di sicurezza, che poggiamo direttamente a contatto della nostra pelle  dei vestiti, pulite bene il volante, il cruscotto, la leva del cambio, il freno a mano, tutti i pulsanti e punti che toccate con le mani.