Info Utili

Come funzionano le moto elettriche e i vantaggi

Quali sono le caratteristiche principali delle moto elettriche e i vantaggi per tutti i possessori: vediamo tutto quello che bisogna sapere

Le moto elettriche oggi fanno parte del panorama dei veicoli disponibili in commercio nel settore automotive, insieme alle auto e ad altri mezzi a zero emissioni. Viviamo infatti in un’epoca in cui ormai tutti i produttori cercano delle alternative ecosostenibili ai motori a combustione, per poter salvaguardare l’ambiente e la qualità dell’aria che respiriamo. Detto ciò, possiamo affermare che sostanzialmente le moto elettriche funzionano allo stesso modo di quelle con motore a scoppio.

La velocità delle moto elettriche

Molte persone credono che non vi sia alcun paragone sul funzionamento di una moto elettrica rispetto a quelle a benzina, eppure gli esperti dichiarano che questo pensiero è, oltre che arretrato, anche errato. Infatti sulla velocità, ad esempio, le due ruote a zero emissioni non hanno nulla da invidiare alle altre. Ci sono moto elettriche che raggiungono i 200 km/h e altre che superano anche i 300.

Le differenze principali tra moto elettriche e a combustione

Il motore della moto elettrica è più piccolo, non ha infatti bisogno di un sistema di propulsione che metta in movimento tutti gli ingranaggi di un comune motore. Il motore a combustione interna che tutti conosciamo:

  • necessita di un sistema di raffreddamento con olio e acqua;
  • prevede un complesso sistema di ingranaggi che si muovono generando attrito;
  • presenta inoltre l’indispensabile camera di innesco benzina/aria;
  • dispone dell’albero motore e di molte altre componenti.

Tutto ciò invece in un moto elettrico non esiste, c’è solo una batteria collegata al propulsore elettrico alla trasmissione. Il sistema (trasmissione) che trasferisce la potenza del motore elettrico (o a benzina) e alla ruota posteriore è presente siano nelle moto che negli scooter. Fondamentale sapere e ricordare che il motore elettrico ha un’efficienza del 90%, quindi solo una piccola parte viene persa, il resto va tutto alla ruota posteriore, al contrario di quanto accade ad un motore a benzina, dove più della metà viene perso.

La moto combustione interna, nello specifico, ha infatti un’efficienza del 45%, il restante 55 % viene perso in calore e attrito.

Vantaggi e svantaggi della moto a benzina:

  • il prezzo di listino è sicuramente più basso rispetto alle moto elettriche;
  • il costo di manutenzione però è molto più elevato;
  • il motore è pesante;
  • presenta molte parti in movimento e componenti meccaniche che si possono danneggiare;
  • è caratterizzata dall’attrito tra gli ingranaggi;
  • è fondamentale un sistema di raffreddamento.

La moto elettrica invece:

  • presenta un’efficienza del 90%;
  • il prezzo è sicuramente più alto;
  • la manutenzione costa meno;
  • il motore è leggero, anche se il peso totale della moto non è comunque più basso, a causa della presenza delle batterie;
  • gli ingranaggi in movimento sono pochissimi;
  • anche le parti meccaniche che possono danneggiarsi sono poche;
  • non è necessario il sistema di raffreddamento;
  • non serve il radiatore.

Dov’è il motore di una moto elettrica

Il motore si trova dietro la ruota posteriore, come nelle moto classiche. Non varia infatti il sistema di trasmissione, lo abbiamo già detto. I motociclisti che decidono di non scegliere queste moto si lamentano del fatto che siano silenziose e che non abbiano il cambio manuale.

Batterie per moto elettriche e ricarica

Non possiamo fare un discorso che vale per tutte le tipologie di moto, lo stesso vale ad esempio per le batterie degli smartphone. La qualità e l’utilizzo chiaramente incidono sulla durata nel tempo. In linea generale di un periodo di tempo che va da un minimo di 3 anni ad un massimo di 10.

Per quanto riguarda l’autonomia, possiamo dire che una moto elettrica in media percorre dai 100 ai 250 km con una sola ricarica. Tutto varia in base alla tipologia di moto, di batteria e allo stile di guida. Per questo oggi chi vuole acquistare una moto elettrica sa che il principale uso che ne può fare è in città.

Anche il tempo di ricarica della batteria della moto elettrica varia a seconda della tipologia di dispositivo, del caricatore e della colonnina. Di solito però la maggior parte di moto e scooter si ricarica completamente in 3 o 4 ore circa.