Info Utili

Come faccio a frenare in tutta sicurezza in moto?

L'esperienza e la fiducia sono due concetti chiave per una buona guida in moto: tutti i consigli per imparare a frenare sempre in sicurezza.

Ci sono alcuni accorgimenti utili da tenere presente durante la guida di una moto, per frenare in sicurezza, senza compromettere la stabilità del mezzo. Spesso infatti il pilota si concentra esclusivamente sulla manopola del gas, sulle pieghe in curva, e presta meno attenzione alla postura da tenere durante le fasi di frenata. Invece è molto importante imparare a frenare in maniera corretta, per una maggiore sicurezza. Vediamo cosa bisogna sapere.

Frenare in moto: l’esperienza

L’esperienza nella guida di una moto (e qualsiasi altro veicolo) fa chiaramente la differenza. Ma non è l’unica cosa importante, entra in gioco anche la fiducia. Infatti bisogna sapere che, durante le fasi di frenata con la propria moto, è fondamentale affidarsi alla gomma anteriore, al pedale e alla leva destra (oltre a fare tanta pratica). Attenzione a guidare sempre sicuri e sciolti, evitando staccate esagerate prima delle curve e rallentando progressivamente quando si ha intenzione di fermarsi o frenare in maniera profonda.

La postura corretta per frenare in moto

Prima cosa da imparare: come tenere il freno. Il consiglio degli esperti è quello di frenare usando almeno due dita, l’indice e il medio, visto che alcuni ne usano uno solo e altri addirittura tutt’e quattro. È importante mantenere un buon controllo del manubrio, ma anche acquisire la postura corretta, stringendo le gambe al serbatoio, per rimanere più stabili sulla moto, senza scivolare, e mantenendo le braccia flesse e un po’ angolate.

Come frenare in moto

In genere bisognerebbe iniziare a rallentare con il freno posteriore e subito dopo con quello anteriore, basta una sola frazione di secondo. Solo spingendo prima sul pedale e poi sulla leva è possibile dare più stabilità al veicolo e maggiore efficacia alla frenata. In genere il 30% della frenata dovrebbe arrivare dal pedale e il 70% dalla leva.

Riferimenti e sguardo durante la frenata

Una cosa fondamentale è tenere dei riferimenti. Cosa significa? Se dovete iniziare la piega con i freni ancora in mano, imparate a prendervi un riferimento che indica dove iniziare a frenare e l’altro che dice invece dove mollare i freni, può aiutare a separare la fase di frenata da quella di percorrenza della curva.

Attenzione: non guardate i riferimenti durante la frenata, teneteli semplicemente d’occhio e cercate di mantenere sempre lo sguardo dritto davanti a voi, senza irrigidirvi.

Evitate inoltre frenate brusche, quando è possibile ovviamente. In genere il consiglio è quello di frenare con dolcezza e tirare sempre di più la leva poi, progressivamente.

Ultimo e importante consiglio per imparare a frenare correttamente in moto

Una volta imparate tutte queste nozioni teoriche di base, è bene iniziare a fare pratica e provare tutti gli insegnamenti ricevuti in sella alla propria moto, per una frenata perfetta. Potete trovare un parcheggio o un tratto di strada libera, esercitarvi raggiungendo gli 80-90 km/h e continuando a provare a frenare, sino a fermarvi del tutto. Riprovate più e più volte, aumentando la forza della frenata. È molto utile per prendere man mano sempre più dimestichezza con i freni della moto.

Tutte queste conoscenze devono essere poi applicate anche su strada.

Attenzione: non dimenticate la manutenzione dell’impianto frenante della moto. Tutto deve funzionare alla perfezione, altrimenti addio frenate e viaggi in sicurezza. Lo stato dei freni, dischi e pastiglie, deve essere controllato periodicamente da un meccanico e il liquido freni sostituito ogni due anni.

tag
moto