Info Utili

Come e dove si lava un’auto elettrica?

Tutti i consigli utili per i proprietari di auto elettriche: come lavare la macchina senza rischiare di apportare danni irreversibili

Oggi le auto elettriche si stanno diffondendo sempre di più sul mercato, in Italia e in tutto il mondo sono tantissime le Case automobilistiche che inseriscono a listino nuovi modelli a zero emissioni. L’obiettivo è quello di ridurre l’inquinamento, che purtroppo è una delle piaghe delle nostre città, ma anche i consumi e quindi risparmiare sul rifornimento. Ci sono ancora diversi limiti legati a questa tipologia di veicoli, come la scarsità di colonnine di ricarica e altre infrastrutture, ma pian piano tutto sta evolvendo verso una mobilità più responsabile. Vediamo invece un argomento che a volte viene sottovalutato ma è molto importante, come si deve lavare un’auto elettrica.

Come lavare un’auto elettrica: tutto quello che bisogna sapere

Il lavaggio dell’auto a mano è una scelta che viene sempre più abbandonata dagli automobilisti di oggi, che preferiscono andare in un centro specializzato per far tornare a splendere la propria vettura, invece che armarsi di secchio e spugna per pulire la macchina in garage o in giardino autonomamente.

Le auto elettriche e ibride oggi si stanno diffondendo sempre più e qualcuno si chiede se servono delle accortezze particolari per il lavaggio di questa tipologia di macchine, dei consigli e trucchi per non sbagliare. Come abbiamo detto in apertura, oggi comprare un’auto elettrica è ancora abbastanza difficile, oltre alla carenza di colonnine per la ricarica, i clienti valutano anche molto l’autonomia delle vetture, i loro prezzi (più alti di quelli delle macchine a motorizzazione tradizionale) e varie altre caratteristiche.

È necessario anche sapere bene come trattare un’auto elettrica quando si deve procedere al lavaggio, per non sbagliare e non rovinarla o provocare dei danni. Le Case auto assicurano che lavare a mano questa tipologia di vetture a zero emissioni non è per niente rischioso, non comporta alcun tipo di problema o rischio per le componenti del sistema elettrico. Anzi, il lavaggio a mano è proprio la miglior scelta per questa tipologia di vettura, come per quelle a motorizzazione a combustione.

Le regole principali per lavare un’auto elettrica

Prima del lavaggio assicuratevi che le porte e i finestrini siano perfettamente chiusi. Oltretutto, la disponibilità della trazione deve essere disattivata. Attenzione a non lavare mai la macchina nel momento in cui la stessa è collegata per la ricarica di energia elettrica; la presa di ricarica deve assolutamente essere chiusa e il cavo scollegato. Altra cosa importante da sapere: la programmazione del clima con la macchina ferma deve essere disabilitata.

Lavaggio dell’auto elettrica ad alta pressione: come fare

Non tutti hanno la voglia, la capacità e il tempo di lavare la propria auto elettrica a mano, autonomamente. Allora è possibile procedere con il lavaggio ad alta pressione o con acqua calda, ma se avete una vettura elettrica, allora è necessario prestare bene attenzione. Innanzitutto è importante che il getto venga indirizzato ad almeno 40 cm di distanza sui sensori ADAS, per non creare dei danni. Non solo, l’acqua non deve avere una temperatura superiore ai 60°C e non deve mai essere indirizzata sui cavi ad alta tensione o a 12V.

Auto elettrica: il lavaggio automatico

Le Case automobilistiche consigliano anche l’utilizzo degli autolavaggi automatici senza spazzole per la pulizia delle vetture elettriche. Devono essere tipologie di centri di lavaggio ‘contact less’, le spazzole infatti sono pericolose per ogni tipologia di auto perché possono graffiare la vernice, i sensori (che sulle auto elettriche sono tantissimi) e le lenti dell’auto. Attenzione: non dimenticare di disattivare la funzione ‘Auto Hold’ e i tergicristalli automatici.