Info Utili

Come avviare l’auto con i cavi

di Marco Coletto -

Avete la batteria a terra? Ecco come riportarla in vita con i cavi


Avviare un’automobile con i cavi è l’unica soluzione per riportare in vita una batteria scarica se non si ha un booster, un avviatore di emergenza o un jump starter a portata di mano. Di seguito vi mostreremo nel dettaglio tutte le procedure da effettuare per compiere questa operazione nella massima sicurezza.

Come avviare l’auto con i cavi

Per prima cosa bisogna trovare un’altra automobile disposta a “fornire” energia e assicurarsi che la sua batteria abbia la stessa tensione nominale della vostra (solitamente 12V). Nel caso in cui la vostra vettura sia diesel – dotata quindi di una corrente di spunto (il picco massimo che può raggiungere per un breve periodo) più elevata rispetto a quella di un mezzo a benzina – è consigliabile rivolgersi ad un veicolo “donatore” a gasolio in modo da incrementare le possibilità di riuscita dell’operazione.

  • Posizionare le due automobili (che non devono toccarsi) in modo da avvicinare il più possibile i due vani motore e indossare se possibile un’adeguata protezione per gli occhi. Spegnere il propulsore della vettura funzionante, aprire i cofani di entrambi i mezzi , verificare che le batterie non siano danneggiate (in caso contrario sospendere la procedura) e disattivare tutti i dispositivi elettrici eventualmente accesi (radio, luci, sbrinatore e tergicristalli assorbono tensione utile).
  • Prendere i due cavi (uno rosso e uno nero, se possibile non troppo sottili).
  • Collegare la prima pinza rossa al polo positivo della batteria scarica.
  • Collegare la seconda pinza rossa al polo positivo della batteria carica.
  • Collegare la prima pinza nera al polo negativo della batteria carica.
  • Collegare la seconda pinza nera al blocco motore del veicolo in panne o a qualsiasi parte metallica (preferibilmente non verniciata) lontana dalla batteria.
  • Avviare il motore dell’auto “di soccorso” e farlo girare al minimo per circa cinque minuti.
  • Avviare il motore della vettura in panne e tenerlo acceso.
  • Rimuovere la pinza nera collegata all’auto in panne.
  • Rimuovere la pinza nera collegata all’auto “sana”.
  • Rimuovere la pinza rossa collegata all’auto “sana”.
  • Rimuovere la pinza rossa collegata al veicolo in panne.
  • Per evitare che il problema si riproponga assicurarsi di mantenere il motore acceso per almeno 20-30 minuti: al minimo o in movimento.

Come avviare l’auto con il booster

Per avviare l’auto con il booster non c’è bisogno di un altro veicolo di supporto e la procedura è simile a quella dell’avviamento con i cavi.

  • Prendere i due cavi del booster (uno rosso e uno nero).
  • Collegare la pinza rossa del booster al polo positivo della batteria scarica.
  • Collegare la pinza nera del booster al blocco motore del veicolo in panne o a qualsiasi parte metallica (preferibilmente non verniciata) lontana dalla batteria.
  • Accendere il booster.
  • Avviare il motore della vettura in panne e tenerlo acceso.
  • Rimuovere la pinza nera del booster collegata all’auto in panne.
  • Rimuovere la pinza rossa del booster collegata al veicolo in panne.
  • Per evitare che il problema si riproponga assicurarsi di mantenere il motore acceso per almeno 20-30 minuti: al minimo o in movimento.
tag
batterie